STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Tatsunoko vs. Capcom: Ultimate All Stars

Un picchiaduro dalle meccaniche 2D che coinvolge e diverte proprio come dovrebbe

Voto WebNews
9,0
Data di uscita

29 Gennaio 2010

Giudizi
  • Giocabilità9,5
  • Grafica9,0
  • Sonoro8,5
  • Multiplayer9,0
  • Longevità9,0
Pro

Il gameplay è eccezionale e perfettamente bilanciato, e permette a chiunque di godere dell'esperienza di gioco. Il cast di personaggi è ricco e variegato. Tecnicamente è uno dei migliori titoli per Wii

Contro

Alcuni elementi interessanti del vecchio capitolo uscito in Giappone sono stati tristemente tagliati per problemi di diritti di immagine

Di ,

Giocabilità

Il gameplay di Tatsunoko Vs Capcom: Ultimate All-Stars si distingue per la sua malleabilità, che permette a qualsiasi giocatore di divertirsi appena impugnato il pad. I principianti, infatti, si troveranno subito a proprio agio, grazie alla semplicità dei comandi e, soprattutto, all’ampia finestra di realizzazione delle combo, che, a differenza di quanto accade in Street Fighter IV, non richiede un tempismo eccezionale.

La velocità degli scontri, unita alle spettacolari (e di facile esecuzione) Super e alla varietà di personaggi, rende questo picchiaduro appetibile e divertente anche per chi non si è mai avvicinato seriamente al genere.

Al tempo stesso, gli appassionati di vecchia data troveranno pane per i loro denti, visto che il sistema di combattimento nasconde al proprio interno una serie di tecniche avanzate capaci di stabilire una netta divisione tra i lottatori più esperti e quelli alle prime armi.

Una volta appresi tutti i segreti di Tatsunoko Vs Capcom: Ultimate All-Stars, infatti, si apre un mondo di possibilità precedentemente sconosciute, che permette di esibirsi in virtuosismi davvero pazzeschi. Sfruttando al meglio le possibilità offerte dall’intervento del proprio compagno di squadra, infatti, è possibile lanciare Hyper Combo di coppia, cancellare la Super lanciata con un personaggio con quella del compagno di squadra, prolungare una combo chiamando in causa il proprio alleato, e perfino uscire da situazioni particolarmente difficili mentre si è in parata!

Allo stesso modo, anche senza contare necessariamente sull’intervento del compagno di squadra, si possono giocare diversi assi nella manica. Per evitare di subire troppi danni parando le mosse speciali dell’avversario, per esempio, si può contare sulla Advancing Guard, eseguibile premendo i tre tasti di attacco mentre si para un colpo, il che allontana, con proverbiale tempismo, l’avversario impedendogli di continuare una combo.

Per uscire dai guai quando si è sotto pressione, inoltre, si può sfruttare il Mega-Crush, che, al costo di due barre della Super e di un po’ di energia, interrompe inesorabilmente la combo avversaria. A tutto questo si va ad aggiungere il Baroque, che permette di recuperare energia mentre si porta a segno una serie di colpi.

Di carne al fuoco, quindi, ce n’è davvero parecchia per ogni genere di giocatore. Questo approccio aperto si manifesta anche nel sistema di controllo, che permette di sfruttare l’arcade stick, il classic controller, il pad del GameCube e perfino l’accoppiata Wii Remote/Nunchuk, perfetta per i principianti.

Usando quest’ultima combinazione, infatti, è possibile contare su un sistema semplificato di gestione delle combo, che permette anche ai meno coordinati di concatenare, con successo, un gran numero di attacchi.

Giudizio tecnico

Dal punto di vista tecnico, Tatsunoko Vs Capcom: Ultimate All-Stars è davvero incredibile. Graficamente, è uno dei giochi Wii più impressionanti di sempre, con arene dinamiche davvero ispirate e modelli poligonali rifiniti e ricchi di dettagli (nonostante non contino un numero elevatissimo di poligoni). Gli effetti di luce delle mosse speciali e delle Super rendono perfettamente l’idea della potenza dei relativi attacchi, e le animazioni si rivelano sempre curate e ben collegate fra loro.

Durante gli incontri, anche nelle fasi più concitate, dove su schermo si concentrano quattro personaggi, Super ed effetti speciali di ogni tipo, il gioco non presenta neanche il più piccolo rallentamento, risultando sempre fluido ed estremamente godibile.

Alle musiche originali dei vari personaggi, presenti nella prima versione giapponese del gioco, si è andata a sostituire una colonna sonora generica e altalenante, che comunque accompagna ottimamente ogni battaglia.

Il doppiaggio dei personaggi, dal canto suo, è semplicemente splendido, così come la scelta degli effetti sonori perfettamente abbinati a ogni situazione (memorabili quelli legati al trio Doronjo!). Peccato solo per l’assenza del Dolby, sostituito dal ben meno esaltante audio Stereo.

Una nota di merito va al divertentissimo mini-gioco che può essere sbloccato, una sorta di sparatutto vecchio stile ambientato nel mondo innevato di Lost Planet, che può essere affrontato in quattro contemporaneamente. Anche in questo caso, il lavoro svolto da Capcom è davvero lodevole, visto che il gioco in questione si rivela divertente, graficamente curato e perfino longevo, grazie alla presenza di diversi percorsi alternativi da esplorare.

Se avete un Wii e amate i picchiaduro, quindi, non potete farvi scappare questa piccola meraviglia. Allo stesso modo, se siete appassionati dei vecchi cartoni animati Tatsunoko, in questo gioco ritroverete la delirante follia e lo stile eccezionale che da sempre caratterizzano le opere di questa storico studio giapponese.

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni