QR code per la pagina originale

Pronto il processo contro la ElComSoft

Primo banco di prova giudiziario per la legge statunitense sul copyright digitale. Lo stesso caso era costato 4 mesi di prigione al programmatore russo Dmitry Sklyarov.

,

È stata nominata la giuria popolare per il processo che vedrà contrapposti da un lato gli Stati Uniti d’America e dall’altro la software house russa ElComSoft. Si tratta del primo caso nato dal DMCA (Digital Millennium Copyright Act), la legge statunitense del 1998 che regola il diritto d’autore in Rete.

I giurati, otto uomini e quattro donne, inizieranno il proprio lavoro dal prossimo 12 dicembre sotto la guida del giudice Ronald Whyte. La ElComSoft è accusata di aver violato le protezioni degli e-book di Adobe; il programma sviluppato dalla software house russa, che consente il backup e la copia degli e-book Adobe, in Russia è perfettamente legale.

Il programmatore russo che aveva realizzato per la ElComSoft il programma, Dmitry Slklyarov, era stato arrestato nel luglio dello scorso anno durante il DefCon di Las Vegas. Il suo arresto aveva scatenato vivaci proteste; un fronte di opinione aveva chiesto l’abolizione del DMCA. In dicembre Sklyarov era stato liberato e aveva fatto ritorno a Mosca. La ElComSoft rischia una condanna fino a 500 mila dollari.