QR code per la pagina originale

RIAA: Hillary Rosen pronta ad abbandonare

L'amministratrice delegata lascierà la guida dell'associazione alla fine del 2003. In 5 anni era diventata il simbolo della lotta al file-sharing musicale.

,

Hillary Rosen, amministratrice delegata della Recording Industry Association of America, lascerà il suo posto alla fine del 2003. Lo ha rivelato la stessa Rosen, spiegando che si tratta di una decisione difficile, presa per dedicare più tempo alla famiglia.

Impegnata nell’attività politica fin dalla metà degli anni Ottanta, prima nello staff di alcuni governatori e senatori democratici, poi come lobbista presso il Campidoglio di Washington, la Rosen fa parte della RIAA da oltre 15 anni e ne ha assunto la guida nel 1998. In questo periodo l’associazione, che era una sigla poco nota al di fuori dell’ambito discografico, è diventata il simbolo della lotta contro il file-sharing musicale in tutto il mondo. Con una politica aggressiva e controversa, la Rosen è stata tra i principali fattori di alcuni avvenimenti determinanti, come l’approvazione del Digital Millennium Copyright Act e la chiusura di Napster.

Atti che hanno scatenato contro di lei e contro l’intera RIAA le ire della comunità del peer-to-peer e quelle delle associazioni per i diritti civili. E pensare che solo nel 1997 Hillary Rosen era stata premiata dall’American Civili Liberties Union un premio per il suo impegno nella tutela della libertà d’espressione degli artisti.