QR code per la pagina originale

Pirateria: retata “sanremese” della GdF

Sequestrati dalla Finanza due siti ed oltre 50 mila CD contenenti i brani dell'ultimo Festival di Sanremo.

,

Dopo il Festival di Sanremo, fervono le attività della Guardia di Finanza per il contrasto della pirateria musicale legata alla rassegna ligure. Le Fiamme Gialle hanno appena comunicato la chiusura di due siti dai quali era possibile scaricare a pagamento brani di Sanremo e il sequestro di 56 mila CD pirata.

I siti www.festivalsanremo.net e www.moredesktop.it/mp3 sono stati sequestrati dal Comando Compagnia Pronto Impiego di Milano per violazione della legge sul diritto d’autore. Sui siti, registrati dalla Vision sas di Arcore, era possibile scaricare brani dell’ultimo festival di Sanremo al prezzo di 2,5 euro al minuto.

In un’altra operazione, i finanzieri hanno sequestrato 40 mila CD prodotti a Napoli che, si prevede, avrebbero fruttato 200 mila euro. Tre persone di nazionalità rumena sono state arrestate. A Bovezzo, in provincia di Brescia, il locale nucleo di Polizia Tributaria ha individuato un bazar contenente 16 mila CD e DVD contraffatti, per un valore di 150 mila euro. In manette è finito un cittadino senegalese.