QR code per la pagina originale

Informazione online: chi parte e chi resta

Sta per chiudere i battenti Nando Times, uno dei pionieri dell'informazione online. Salon.com si aggiudica 800 mila dollari di finanziamenti.

,

The Nando Times, uno dei pionieri dell’informazione online, sta per chiudere. Lo ha annunciato l’editore McClatchy Co. specificando che NandoTimes.com dovrebbe scomparire dalla Rete entro 90 giorni. Insieme al Nando Times chiuderà anche SportServer.com, dello stesso editore.

Il Nando Times era nato nella primavera del 1994 diventando una delle fonti d’informazione preferite dai navigatori, in un’epoca in cui ancora pochi quotidiani avevano un’edizione elettronica. Lo SportServer era nato poco dopo. La McClatchy Co. ha dichiarato che i 54 dipendenti dei due siti non perderanno il posto e saranno assorbiti dalle altre attività del gruppo.

Per due siti che chiudono ce n’è uno che, lottando con le unghie e con i denti, è riuscito a guadagnarsi un’altra boccata d’ossigeno. Si tratta del perennemente morituro Salon.com, che ha appena annunciato di aver ottenuto dagli investitori Bill Hambrecht e John Warnock 800 mila dollari di finanziamento. Allo stesso tempo, Salon ha annunciato di aver superato i 60 mila abbonati per i suoi servizi premium a pagamento. «Speriamo che questi soldi rinnovino la fiducia degli attuali e dei nuovi abbonati», ha dichiarato l’amministratore delegato Michael O’Donnell. «Crediamo che ciò migliorerà le nostre vendite pubblicitarie, visto che le agenzie e gli inserzionisti potranno valutare campagne più lunghe da presentare su Salon».