QR code per la pagina originale

Wi-fi: approvato il decreto di regolamentazione

Stabilite le regole per l'installazione di reti senza fili nei luoghi pubblici. Basterà una domanda di autorizzazione.

,

Il Ministero delle Comunicazioni ha varato il decreto per la regolamentazione dei sistemi wi-fi ad uso pubblico. Il provvedimento, informa il Ministero in una nota, offre la possibilità di installare reti di tipo Radio LAN per fornire al pubblico laccesso ai servizi di comunicazione elettronica sulle bande di frequenza dei 2,4 e dei 5 GHz, mediante una semplice autorizzazione.

Gli operatori che intendono offrire al pubblico i servizi wi-fi devono presentare al Ministero delle Comunicazioni un’apposita domanda. La presentazione della domanda dà diritto all’operatore di avviare subito il servizio, nel rispetto delle condizioni indicate dal decreto: non arrecare interferenze ad altri servizi, usare la potenza di emissione prescritta, usare codici di identificativi per gli utenti che accedono alla rete pubblica.

Le frequenze utilizzate per il wi-fi sono di tipo collettivo e non vengono assegnate a ciascun operatore in maniera esclusiva, come invece avviene nei sistemi di telefonia mobile. L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni dovrà emettere un regolamento affinché l’installazione delle reti wi-fi avvenga nel rispetto del principio di non discriminazione tra i sistemi Radio LAN e le altre tecnologie concorrenti.

«Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto», ha dichiarato il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri. «La regolamentazione approvata oggi contribuirà ad accrescere la competitività del nostro Paese nel mercato dell’accesso ad Internet, attraverso lo sviluppo del wi-fi. Il forte potenziale tecnologico che portano le Wireless LAN, costituisce una ulteriore opportunità di impresa per le aziende del settore e soprattutto un vantaggio per i cittadini, che potranno beneficiare di nuove modalità di accesso ad Internet a banda larga».