QR code per la pagina originale

Linux 2.6: in ritardo, ma arriva

La versione 2.6 di Linux verrà adottata con un semestre di ritardo ma una pre-release è in fase di uscita. In attesa delle nuove versioni di Windows e dei primi commenti alla 2.6, Linus Torvards spiega i prossimi passi dello sviluppo del kernel.

,

Arriva, arriva: parola di Linus Torvards, padre di Linux e direttore dello sviluppo. La nuova versione 2.6, annunciata per la primavera del 2003, arriverà con un po’ di ritardo ma ormai è prossima all’uscita.

IBM ha già confermato di voler posticipare di un semestre l’adozione del nuovo kernel, e per Giugno è prevista l’uscita della cosiddetta “pre-2.6 series“. In pratica lo sviluppo della 2.5 è ufficialmente terminato e la pre-release permetterà agli impazienti di iniziare a mettere le mani in pasta.

Con la nuova versione, il cui responsabile sarà Andrew Morton, neo-collaboratore dell’Open Source Development Lab (OSDL), Linux rilancia con forza la propria candidatura a sostituto del mondo Windows a tutti gli effetti. I recenti successi commerciali e la consolidata affidabilità si ergono a cavalli di battaglia in una lotta che solo con l’uscita delle nuove versioni di Windows saprà farsi più chiara. Nel frattempo stanno già per partire gli studi in prospettiva della futura 2.7.