QR code per la pagina originale

Microsoft rivede i piani: Longhorn può attendere

In anticipo la Service Pack 2 di XP, in ritardo Longhorn. A causa dei recenti problemi sulla sicurezza dei sistemi, Microsoft è stata costretta a rivedere le proprie strategie: sicurezza innanzitutto, per poi lanciare con Longhorn un cambiamento epocale.

,

Le recenti questioni legate alle vulnerabilità emerse nel mondo Windows hanno costretto il team di Bill Gates a cambiare i programmi pianificati.

Sicurezza, innanzitutto. Più volte casa Microsoft ha ribadito le proprie strategie al riguardo, ma a tutt’oggi si è costretti ad inseguire i problemi quotidiani con improvvisate patch spesso non utilizzate dagli utenti.

Longhorn. Promesso per il 2005, slitta ora al 2006. Le intenzioni, a quanto pare, sono di riorganizzare prima il lato della sicurezza, in modo che il nuovo sistema non nasca con un handicap che ne vada a minare le basi fin dal principio, per poi lanciare sul mercato un prodotto che rappresenti una svolta epocale. Bill Gates ha dichiarato di non prestare troppa attenzione alla data di rilascio in quanto è la tecnologia a dettare i tempi di attesa.

Sulla scia dei nuovi programmi Microsoft si inserisce anche il rilascio del Service Pack 2 per Windows XP: l’aggiornamento conterrà, oltre alle correzioni relative alla sicurezza, con attenzione particolare alle ActiveX, una serie di prerogative in grado di anticipare il balzo da XP a Longhorn, spianando così la strada all’arrivo del nuovo sistema.

All’interno del Service Pack troverà posto Springboard, un set di nuove funzionalità per migliorare la sicurezza dei sistemi Windows. Il Service Pack 2, che Microsoft aveva intenzione di rilasciare nella prima metà del 2004, è atteso ora per la fine del 2003, in anticipo rispetto a quanto inizialmente pianificato.