QR code per la pagina originale

MyDoom Atto II – Cade Sco.com

MyDoom è dunque andato a segno: grazie alla più veloce propagazione di tutti i tempi, il virus ha messo in scacco tutti gli organi di sicurezza e l'effetto dell'attacco finale sul sito Sco è stato quello previsto: sito irraggiungibile.

,

Come previsto, MyDoom è andato a segno. Con 16 ore di anticipo rispetto a quanto annunciato (discrepanza causata, secondo le ipotesi, da una serie di timer mal regolati sui pc infetti) l’attacco al sito SCO si è scatenato con la violenza prevista e per il server non c’è stato scampo: ore 17.09 ora italiana, Denial-Of-Service, sito irraggiungibile, knock out.

“Il traffico su Internet ha iniziato ad essere veloce ieri sera e alla mezzanotte il sito Sco è stato inondato di richieste ben oltre la sua capacità”: questo il laconico annuncio rilasciato da SCO. Il gruppo stesso ipotizza azioni di rimedio nelle prossime ore in quanto l’attacco dovrebbe aver termine solo il 12 Febbraio. Alcuni ISP avrebbero bloccato a monte il traffico verso sito SCO per evitare complicazioni, ma sul totale della Rete è filtrata una quantità di connessioni più che sufficiente per sormontare le capacità di carico delle strutture SCO.

Tocca ora a Microsoft. Per Martedì è preannunciato il terzo attacco, secondo alcuni più feroce vista la maggior raffinatezza del virus, secondo altri meno incisivo visto l’allarmismo sollevatosi in occasione della versione A e la minore diffusione del worm. Per informazioni circa tool di rimozione e caratteristiche del virus: http://virus.html.it/virus/cat_3/virus_20/novarg_(mydoom).html