QR code per la pagina originale

ICANN, Top Level Domain per la telefonia

Le "big" della telefonia richiedono all'ICANN un Top Level Domain che costituisca un riferimento preciso per il ramo del Web dedicato al mobile. Nulla è dato a sapersi sulle proposte, ma il tutto sarebbe gestito da una joint venture tra le promotrici.

,

Mentre l’ICANN ha appena concluso l’importante meeting italiano di Roma, ecco giungere all’importante ente no-profit (responsabile della gestione del sistema dei nomi a dominio) una pressante proposta che già Nokia tentò di portare avanti nell’ormai lontano 2000: un Top Level Domain appositamente dedicata al mondo della telefonia (cioè riservata a siti aperti alla consultazione tramite strumento telefonico portatile).

Le proposte non hanno ancora una veste ufficiale precisa, ma si parla di estensioni quali .phone, .mob o .mobile. L’azione, sulla scia della forte tendenza espansiva del settore, è portata avanti da Nokia, Microsoft, France Telecomm’s Orange, GSM Association, Sun Microsystems, Vodafone Group PLC, Hutchison Whampoa, Hewlett-Packard e Samsung Electronics.

La strada per giungere ad una qualche soluzione è molto lunga. La prima scadenza ufficiale è quella del 15 Marzo, data entro la quale l’ICANN ha richiesto che vengano presentate eventuali nuove proposte, dopodichè il tutto sarà al vaglio di una commissione esterna di esperti che dovrà valutare fattibilità ed opportunità del tutto. L’eventuale approvazione ed adozione della proposta richiederà comunque tempi tecnici superiori al semestre.

Al momento dell’annuncio le nove compagnie hanno sottolineato come la creazione di un dominio di questo tipo creerebbe l’opportunità di sviluppare siti progettati ed ottimizzati per un uso specifico su strumento mobile. Il tutto con ovvi conseguenti riscontri sia sulla struttura del Web, sia sul mercato degli strumenti portatili. Importante è segnalare come l’eventuale gestione del dominio potrebbe essere affidata ad una Joint Venture già propostasi e costituita dalle 9 aziende promotrici.