QR code per la pagina originale

Can Spam Law: nessun risultato in poco tempo

Da un sondaggio condotto dalla Internet & American Life Project emerge come la legge in vigore dal 1° Gennaio 2004 abbia causato risultati non apprezzabili. Il dato è difficilmente interpretabile, ma chiaro emerge il disagio degli utenti.

,

Dopo la Can Spam Law poco o nulla è cambiato. E’ quanto emerge da un’indagine condotta su 2204 cittadini americani (1371 dei quali utenti Internet: su questo campione si baseranno le percentuali redatte) da Pew Internet & American Life Project. Il sondaggio è durato dal 3 Febbraio al 1 Marzo e, in quanto analisi statistica basata sull’intervista, ha restituito risultati non basati su precise rilevazioni numeriche statistiche quanto piuttosto su senzazioni emergenti dalle domande di un apposito sondaggio. Questi gli esiti:

  • Il 24% degli intervistati conviene sul fatto che da Gennaio lo spam è sceso; per contro il 20% ritiene che lo spam sia aumentato; ben il 53% del campione non ha avvertito invece alcuna differenza sostanziale; il 3% non conosce lo spam o non ne riceve;
  • Sembra essere scesa la percentuale di spam di matrice pornografica: solo il 16% degli intervistati ne ravvisa un aumento, ben il 25% se ne ritrova nella posta di meno mentre un consistente 56% non ha avvertito cambiamenti.

Più preoccupanti i dati che misurano non tanto lo spam in sé quanto piuttosto gli effetti indiretti che lo spam sta causando:

  • Il 29% degli intervistati ha ridotto l’uso dell’e-mail a causa dello spam; tale percentuale risulta peraltro essere in rapida ascesa;
  • Il 63% del campione ha confidato di aver perso fiducia nelle mail; anche questo dato è in preoccupante ascesa, fermo al 52% solo 6 mesi prima dell’ultimo sondaggio;
  • Ben il 77% ammette che l’esperienza della navigazione sta diventando sempre più noiosa a causa dello spam. In un solo semestre tale percentuale risulta essere aumentata del 7%
  • Nota utile ai fini di una corretta interpretazione dei dati forniti: il 42% degli intervistati ha espresso la propria opinione nella consapevolezza della messa in vigore della Can Spam Law dal 1 Gennaio 2004.

Il sondaggio giunge a poche settimane dall’entrata in vigore della legge, dunque risulta arduo stabilire qualsivoglia nesso consequenziale tra i risultati e l’approvazione della legge. E’ semmai più utile interpretare il tutto alla luce di un trend di cambiamento decisamente chiaro, fermo restando il peso determinante che la Can Spam avrà senza dubbio sulle prossime rilevazioni, ove ogni segno positivo o negativo costituirà un giudizio inappellabile per la contestata legge.