QR code per la pagina originale

Bill Gates sussurra: Longhorn nel 2006. Forse.

Bill Gates continua a lasciare nel vago la data ufficiale della prima release ufficiale di Microsoft Longhorn, ma questa volta vengono fissati importanti paletti nella procedura di sviluppo: entro breve la versione Alpha. Obiettivo 2006.

,

«[…] si fanno congetture circa l’uscita [di Longhorn] per il 2006 e probabilmente sono congetture valide». Basta una frase sussurrata di Bill Gates, il quale notoriamente non lascia al caso certi particolari, per lanciare una subitanea nuova luce interpretativa su tutte le strategie di mercato che verranno poste in essere nel periodo intercorrente.

Bill Gates ha suggerito l’importante novità in occasione del Gartner Spring Symposium di San Diego. La prima dichiarazione è stata spenta immediatamente da quella successiva, ove Gates ha specificato che si tratta meramente di una semplice possibilità e non di un’indicazione precisa, lasciando poi cadere strategicamente il tutto in una serie di metafore quantomeno criptiche.

Gates ha comunque lasciato intendere come ora, dopo molti ritardi, in casa Microsoft le idee siano più chiare: a Maggio sarà disponibile una versione Alpha di Longhorn, dopodiché sarà possibile fare previsioni maggiormente circostanziate relativamente alla possibile data di uscita della prima vera release del prodotto.

Nel discorso di mister Microsoft non è mancato inoltre un occhio di riguardo al mercato attuale, sia pur se in prospettiva 2006: «Abbiamo forti indicazioni secondo le quali, se si deve acquistare un nuovo sistema, XP SP2 è il migliore che si possa avere. Ma la realtà è che la vera rivoluzione sarà con Longhorn». Un colpo al cerchio, uno alla botte: siamo i migliori oggi, ma domani lo saremo ancor di più.

Le recenti strategie Microsoft hanno subito consistenti ritardi. A partire da Longhorn (inizialmente rinviato al 2005, poi al 2006, fino a spingere le previsioni fino al 2007) fino a Yukon (previsto per il 2004, sarà disponibile nel 2005), passando per release intermedie quali il prossimo XP Reloaded (che Gates ignora, ponendo ogni attenzione su XP SP2) che dovrà congelare il mercato in attesa dell’annunciata rivoluzione.