QR code per la pagina originale

Toh! chi si rivede: il ritorno di Netscape

Torna sulla scena Netscape, ma è una semplice comparsa destinata presumibilmente a scomparire presto nell'oblìo. Secondo AOL si tratta semplicemente di una versione 7.2 che integra piccoli fix di sicurezza. Grafica immutata e un po' di nostalgia.

,

La comunicazione di AOL, sia pur se nell’aria dopo alcune voci non ufficiali trapelate nelle scorse settimane, fa sussultare se non altro la fantasia: è in preparazione una nuova versione di Netscape. Forte è la tentazione di immaginare un ritorno di fiamma del noto browser, ma AOL spegne subito ogni rumor affermando che «non si tratta certo di un grosso passo avanti»: basato su Mozilla 1.7, il nuovo Netscape 7.2 comprenderebbe semplicemente una serie di fix di sicurezza e grafica immutata.

E’ trascorso lungo tempo da quando per l’ultima volta Netscape ha lasciato traccia di sè sulle cronache della Rete, e le circostanze erano quelle di un sostanziale funerale di uno dei simboli della navigazione, uno dei primi emblemi dell’anti-Microsoft, un simbolo soffocato poi da una concorrenza spietata posa in essere dall’attuale dominatore del settore: Internet Explorer.

Con il noto accordo settennale tra AOL e Microsoft e lo smembramento del team Netscape sembrava che il progetto non dovesse più avere alcun futuro. La nuova versione è ora attesa per l’estate, a 12 mesi circa dalla precedente release.

Oggi il quadro del settore è notevolmente cambiato: Internet Explorer si è fermato alla versione 6 e non promette novità almeno fino al prossimo Longhorn, Opera e Mozilla tentano con buoni risultati di proporsi come alternative possibili e nel frattempo Google lascia intendere, nell’ambito di una serie di scaramucce incrociate e strategiche con Microsoft, che potrebbe anche tentare l’avventura nel software partendo proprio da un browser o da un sistema operativo. Attualmente Internet Explorer occupa il 90% del settore.