QR code per la pagina originale

Yahoo! cambia tutto per sfidare GMail

Yahoo! passa l'offerta mail da 4 Mb a 100 Mb, ma il Gigabyte di Google è ancora un obiettivo lontano. Elevato anche il limite massimo per una sola mail. Yahoo!, comunque, sfortunata: l'attacco ai server Akamai fa subito pensare ad un problema nell'upgrade

,

Per almeno tentare di osteggiare la dirompente avanzata di Google e del suo GMail, Yahoo! cambia forma e contenuti al suo reparto mail e si presenta con una nuova offerta. La prima grande novità è nello spazio: 100Mb di casella mail gratuita, contro i 4 precedentemente offerti, contro i 1000 offerti dalla concorrenza. «Non dovrete più pensare allo spazio»: così cita l’annuncio promozionale Yahoo!, ma l’unico dato certo è che il paragone con GMail è ora semplicemente meno imbarazzante.

Un’ulteriore novità è la grandezza massima delle mail: il limite passa ora a 10 Mb, aprendo così le caselle a nuovi utilizzi. Rinnovata, inoltre, l’interfaccia grafica di accesso al servizio. Yahoo!, inoltre, annuncia una curiosa iniziativa: verranno disattivate le caselle di posta non usate ormai da anni. Ciò significa che milioni di indirizzi mail “@yahoo” saranno improvvisamente liberi ed in tanti potranno correre ad occupare l’indirizzo desiderato.

Una sfortunata circostanza non ha certo favorito il lancio di Yahoo!: nel momento in cui le caselle mail venivano aggiornate, infatti, è stato lanciato il noto attacco ai server Akamai (a cui si appoggia anche il gruppo Yahoo!) e molte sono state le segnalazioni di disfunzioni nell’accesso alla posta. Gli utenti hanno immediatamente (e logicamente) collegato i problemi con le operazioni di upgrade in corso, ma in verità il tutto è stato causato dai problemi concomitanti esterni e non è solo stata Yahoo! a pagarne le conseguenze.