QR code per la pagina originale

Novell spinge SuSE verso il desktop

Tardando di pochi mesi rispetto al diretto concorrente open source Red Hat, Novell sfrutta l'acquisizione di SuSe spingendo il vendor Linux verso il settore desktop. L'etica è quello di un prodotto più leggero e basato su Desktop Ximian.

,

L’avvicinamento del mondo open source con l’utenza desktop procede lentamente ma con costante linearità. L’ultimo passo in questo avvicinamento progressivo è quello compiuto da Novell tramite il proprio vendor controllato SuSE (acquisizione datata Novembre 2003), e consiste nell’annuncio di una prossima release di un Linux SuSE appositamente ideato per lo specifico del mondo desktop.

La nuova release dovrebbe avere caratteristiche tali per cui risulterebbe capovolta la tendenza inaugurata con l’ultima versione SuSE Linux 9.1 Professional (7 browser inclusi: dimensioni pachidermiche, tanto da essere rimproverate dal responsabile Novell Steve Brown come semplicemente «dannose»). Il pacchetto viene annunciato con un solo browser (probabilmente basato su Mozilla) e Desktop Ximian (a braccetto con SuSe fin da inizio anno).

Caratteristica importante annunciata è una estensione delle caratteristiche proprie di Microsoft Internet Explorer 6, al fine di meglio tollerare i siti web progettati per il solo browser Microsoft: un’offerta che va decisamente a favore dell’utenza, non limitata così nel proprio agire dai vincoli conseguenti all’egemonia del gruppo di Bill Gates.

Va notato come il principale rivale open source di Novell, ovvero Red Hat, ha mosso i primi importanti passi verso il settore desktop solo pochi mesi or sono presentando una versione di Red Hat Desktop con inclusi browser Mozilla, OpenOffice e client e-mail Evolution.