QR code per la pagina originale

Yahoo!, acquisizioni per inseguire Google

Nel tentativo di arginare Google, Yahoo! si vede costretta ad emularne i passi: grazie all'acquisizione della piccola Stata Labs, infatti, il motore di ricerca fa propria una tecnologia utile a replicare le funzionalità offerte all'utenza da Gmail

,

Con un Google tanto lanciato nel rafforzamento quotidiano della propria posizione egemonica sul mercato, all’unico vero rivale non resta che inseguire in attesa di tempi migliori. Ed è così che Yahoo!, dopo aver modificato la propria offerta in quanto a posta elettronica nel tentativo di arginare l’avanzata del Gmail da 1000 Mb, opera ora acquisizioni strategiche per parare i colpi inferti dal gruppo rivale.

L’acquisizione è ufficialmente avvenuta Mercoledì 20/10 in seguito all’accordo siglato con la software house californiana Stata Labs. Il tutto verte attorno al nome di Bloomba: lo strumento consiste in un tool di ricerca testuale che ha tutte le caratteristiche per divenire la base su cui Yahoo! tenterà di erigere le proprie nuove funzionalità di ricerca. Stata Labs saluta ovviamente con favore l’avvenuto accordo sottolineando il fatto che Yahoo! potrà ora contare su di un team esperto e soprattutto di una nuova arma strategica per il futuro del motore.

Bloomba sarà utile a Yahoo! in particolare per ricreare uno strumento tale da permettere la ricerca all’interno delle mail e degli allegati contenuti nella casella di posta dell’utente. I dettagli economici dell’operazione non sono stati resi noti. Yahoo! comunica altresì come i precedenti clienti della piccola software house acquisita avranno assistenza per un ulteriore anno, dopodichè ogni attività verrà terminata ed ogni sforzo girato alla causa del motore di ricerca.