QR code per la pagina originale

Microsoft offrirà più punti di Vista

Arriva ancora una volta da Paul Thurrott una anticipazione (ottenuta dichiaratamente da ambienti interni a Microsoft) in ambito Windows: il prossimo Vista verrà offerto in più versioni differenziate sia per prezzo che per prestazioni

,

Paul Thurrott, noto ormai da tempo per le proprie analisi ed anticipazioni in ambito Microsoft, ha fatto sapere di aver avuto interessanti soffiate da un “insider” in merito al prossimo Windows Vista. Previsto nel 2006, il futuro sistema operativo Microsoft era stato annunciato in distribuzione in diverse modalità: la cosa è oggi confermata e Thurrott ne ha divulgati i dettagli. Tra poche ore avrà inizio la Professional Developers Conference (PDC) 2005 e Microsoft potrebbe cogliere l’occasione per ufficializzare quanto oggi trapelato.

L’offerta Microsoft sarà innanzitutto suddivisa in “Home” e “Business“. La prima categoria sarà costituita da 4 diverse produzioni:

  • Windows Vista Starter Edition
  • Windows Vista Home Basic Edition
  • Windows Vista Home Premium Edition
  • Windows Vista Ultimate Edition («Uber edition»)

La categoria Business sarà invece suddivisa in:

  • Windows Vista Small Business Edition
  • Windows Vista Professional Edition
  • Windows Vista Enterprise Edition

Ognuna delle versioni avrà caratteristiche e mercati propri e con questa diversificazione Microsoft conta di offrire una migliore risposta alle diverse nicchie di domanda nelle quali va diversificandosi il mercato. Windows Vista Starter Edition, ad esempio, è previsto solo nei mercati emergenti: distribuito solo su pc «low-cost», il SO permetterà l’utilizzo contemporaneo di sole 3 applicazioni aprendo dunque ad un’esperienza informatica tanto limitata quanto (secondo le indicazioni) poco onerosa. La data di uscita ufficiale ancora non è stata diramata, ma ormai le promesse sembrano essersi consolidate sugli ultimi mesi del 2006.