QR code per la pagina originale

17 sulla ruota di Internet

,

«17 sulla ruota di Internet»: è questo il nome che la Guardia di Finanza ha dato all’operazione che in giornata ha portato al sequestro di 365 siti italiani. Il nome non è casuale in quanto colpisce siti tramite i quali era possibile scommettere illegalmente o giocare su particolari Casinò online «dove erano reclamizzate opportunità per puntare denaro sfruttando la connessione a internet» (fonte: Gazzetta del Mezzogiorno).

Coinvolte nell’operazione le procure di Arezzo, Bassano del Grappa, Benevento, Bologna, Brescia, Castrovillari, Campobasso, Como, Foggia, Forlì, Genova, Latina, L’Aquila, Lecce, Livorno, Matera, Milano, Modena, Oristano, Ravenna, Reggio Calabria, Rieti, Rimini, Roma, Sanremo, Terni, Treviso, Trieste, Udine, Velletri e Verona. Nei prossimi giorni seguiranno maggiori dettagli sul tutto, il che è particolarmente interessante soprattutto alla luce delle polemiche che hanno accompagnato il recente giro di vite stretto sul settore del gioco d’azzardo online.