QR code per la pagina originale

In Russia la tesi non la si può copiare sul web

,

«Tempi duri per gli universitari russi: non potranno più scopiazzare impunemente da Internet le tesi di laurea. Su richiesta del rettore di un ateneo, è stato messo a punto un implacabile software anti-plagio che in pochi secondi verifica se una tesi è stata redatta saccheggiando senza scrupoli la Rete»: così l’ANSA spiega l’iniziativa attiva in Russia con cui le università potranno controllare la bontà delle tesi di laurea prima di dare il placet al voto finale.

Il servizio è stato messo online all’indirizzo antiplagiat.ru ed il funzionamento annunciato è relativamente semplice: la tesi viene inviata, viene scandagliata ed il risultato ottenuto è un elenco delle eventuali opere “saccheggiate”. Un raffronto con le citazioni può offrire dunque una misura della bontà della ricerca. E del laureando.