QR code per la pagina originale

Windows Live Messenger: falsa partenza

Falsa partenza per Windows Live Messenger: la versione rilasciata doveva essere quella definitiva, ma un problema con gli utenti utilizzanti Internet Explorer 7 beta 2 ha costretto Microsoft ad una nuova built attorno a cui gravita ora il mistero

,

Falsa partenza per Windows Live Messenger: dopo appena 24 ore, infatti, il nuovo software Microsoft per l’instant messagging smentisce il fatto che la prima release fosse quella ufficiale per sostituirla immediatamente con una nuova versione riveduta e corretta.

Windows Live Messenger

Windows Live Messenger

Fin dalle prime prove, infatti, era emerso un grave problema che impediva la prova del software a parte dell’utenza. Il problema era identificabile dall’incompatibilità con Internet Explorer beta 2, ma l’update dalla built 787 alla built 792 (link ora non più disponibile) sembra aver risolto il problema. Per chi ha IE7 beta 2 l’installazione poteva portare l’applicazione al crash, con la completa impossibilità di usare l’IM. Se la risposta Microsoft all’inghippo è sembrata rapida ed efficace, meno lineare è stata l’informazione a tal proposito: il blog di una sviluppatrice Messenger ha fatto sparire in breve tempo il commento di un utente che lamentava il problema e la nuova versione è stata espressamente dichiarata solo per poche ore prima che la pagina venisse rimossa.

Impossibile sapere al momento dove si annidi la nuova built (la versione non è esplicitata nelle pagine di download), ma è 792 il numero che renderà il messenger autenticamente disponibile a tutta l’utenza. La nuova release è stata notata e notificata dal blog LiveSide, tra i cui commenti è stata però presto comunicata altresì l’indisponibilità del nuovo link.