Sony, trimestre con molte ombre e poche luci

La trimestrale Sony non offre spunti troppo positivi per il gruppo nipponico. In particolare, come ampiamente da previsioni, è la PlayStation la nota dolente in quanto i problemi registrati prima di Natale hanno fatto slittare le entrate a metà 2007 ed al momento determinano una perdita di 200 miliardi di yen.Migliorato l’utile di esercizio, passato

La trimestrale Sony non offre spunti troppo positivi per il gruppo nipponico. In particolare, come ampiamente da previsioni, è la PlayStation la nota dolente in quanto i problemi registrati prima di Natale hanno fatto slittare le entrate a metà 2007 ed al momento determinano una perdita di 200 miliardi di yen.

Migliorato l’utile di esercizio, passato da 50 a 60 miliardi, ma Reuters indica in 69.2 il consensus espresso dagli analisti. L’ampia offerta del gruppo, comunque, ha permesso di mitigare i problemi della PlayStation con una serie di dati positivi provenienti da altre divisioni quali tv e videocamere digitali.

Nel frattempo la PlayStation è attorniata da nuove preoccupazioni: se la console non dovesse imporsi, per Sony il salasso si prolungherebbe nel tempo. Per questo motivo alcuni analisti consigliano e prevedono un consistente calo dei prezzi entro il primo anno sul mercato (fino a 150 euro in meno). Oltre ad Apple e Samsung, infatti, i nuovi “nemici” vanno visti in Microsoft e Nintendo. Il problema non sarebbe però insormontabile ed i margini per rientrare in gioco rimarrebbero accessibili.

Ti potrebbe interessare