QR code per la pagina originale

Medal of Honor: uno sparatutto per cellulari

,

Electronic Arts, azienda leader nel settore dei software interattivi per l’intrattenimento, ha annunciato l’esordio sui telefoni cellulari del suo popolare Medal of Honor. Riconosciuto dai più, sin dal debutto nel 1999, come il pioniere degli sparatutto in prima persona sulla seconda guerra mondiale, il gioco è ora disponibile sui cellulari europei.

A differenza dei suoi predecessori per console e PC, la versione mobile è un action shooter a visuale laterale ambientato durante la seconda guerra mondiale, all’interno di città martoriate e strenuamente presidiate.

Nei panni di un soldato dell’esercito americano, il vostro obiettivo sarà quello di fermare il lancio imminente dei razzi V2 tedeschi. Il titolo consta di sei livelli di gioco, nei quali il giocatore dovrà sbarazzarsi dei soldati nazisti e sabotare l’operazione per la costruzione ed il lancio dei mortali missili, cercando di utilizzare al meglio un sistema di controllo semplice ed immediato, proprio per rendere l’azione a portata di polpastrelli. E’ possibile aspirare al ruolo di eroi, debellando i nemici utilizzando una vasta gamma di armi, comprese pistole e fucili.

La prima missione, che rappresenta una sorta di tutorial, spiega quali siano i tasti e le azioni effettuabili dal vostro impavido soldato. Oltre a sparare ed a correre, sarà possibile accovacciarsi proseguendo carponi, in modo da non farsi scorgere dal nemico nel caso vi trovaste nascosti dietro ad una cassa o in mezzo all’erba. Questo aggiunge una certa invisibilità al protagonista, dato che potrà arrivare alle spalle dei soldati nemici di sorpresa, tagliandoli la gola senza sparare un colpo. Inoltre, il fucile di precisione consente di eliminare gli avversari da lontano, senza che loro possano capire chi sia stato.

L’azione di gioco è tutto sommato classica e dovrebbe riuscire ad intrattenere il giocatore fino al completamento di tutte le missioni. Peccato che il vero limite del titolo sia la longevità. Infatti, anche senza essere particolarmente abili, nel giro di qualche ora avrete già esaurito tutti i livelli a disposizione e l’unica motivazione per rigiocarci sarà quella di ottenere nuove medaglie ottenute con il loro completamento (bronzo, argento e oro, a seconda del tempo impiegato).

Gli scenari hanno una struttura verticale, che consente di proseguire come meglio si crede fra i vari piani di un edificio, arrampicandosi lungo le scale poste nelle pareti esterni. Tenuto conto dei limiti hardware dei dispositivi, la grafica appare di buon livello, con animazioni dettagliate e scene intermedie che cercano di far immergere totalmente il giocatore nell’azione. I fondali e gli sprite dei personaggi sono ben disegnati, accompagnati da effetti sonori di tutto rispetto. Chi fosse interessato, può verificare l’elenco dei telefoni compatibili ed eventualmente acquistarlo presso sports.co.uk.

Video:Assassin’s Creed Odyssey