QR code per la pagina originale

Video illegali su un servizio Viacom

E' stata scoperta su iFilm, portale video di Viacom, la presenza di alcuni video che infrangono le leggi sul diritto di copyright. La cosa fatto potrebbe avere una certa influenza nel processo che Viacom ha attualmente in corso con YouTube

,

Ars Tecnica ha eseguito un controllo su iFilm, network di videostreaming che Viacom ha acquistato nel corso del 2005, scoprendo che all’interno del portale sarebbero illegalmente presenti vari filmati protetti da copyright. Il fatto assume rilevanza particolare nel contesto della recente denuncia che Viacom ha mosso nei confronti di YouTube per i contenuti del primo immessi dall’utenza sui server del servizio di proprietà Google.

Viacom ha chiesto a suo tempo a YouTube l’immediata rimozione di 150.000 video, ma la richiesta è quella di un procedimento automatico che inibisca in futuro la possibilità di trovare materiale protetto sul popolare portale. La scoperta di ArsTechnica getta però nuova luce sulle richieste Viacom in quanto la denuncia del gruppo rischia di rivoltarsi contro le attività del gruppo stesso.

Ars Tecnica avrebbe contattato tanto Viacom quanto iFilm per sapere se vi sia l’intenzione di identificare i video protetti da copyright, ma la domanda sarebbe andata a vuoto. Secondo il parere di un legale, se Viacom o iFilm non dovessero a loro volta mettersi al lavoro per identificare e rimuovere i contenuti incriminati, il comportamento di Viacom potrebbe essere tenuto in considerazione nella richiesta di una nuova interpretazione della DMCA avanzata nel caso contro YouTube.

Video:YouTube VR su Oculus GO: l’esperienza