QR code per la pagina originale

Vista, licenze aggiuntive scontate del 10%

All'interno del programma di sconti relativo all'acquisto di licenze multiple Microsoft diminuisce del 10% il prezzo dell'acquisto licenze aggiuntive ma solo per le versioni di Vista uguali a quella già posseduta

,

Microsoft ha deciso di incentivare l’acquisto di più licenze per il suo sistema operativo Windows Vista. Già da qualche tempo in America, e dalla settimana prossima anche in Europa e in Asia, sarà possibile acquistare fino a cinque licenze aggiuntive con uno sconto del 10%. Le licenze tuttavia devono essere relative alla medesima versione del sistema operativo che già si possiede: gli upgrade a versioni successive non rientrano infatti in questo tipo di sconti.

L’operazione rientra nella politica dell’«Anytime Upgrade», programma che Microsoft porta avanti per il suo nuovo sistema operativo e che prevede una grossa semplificazione nel passaggio tra una versione e l’altra di Vista. Il nuovo alfiere della scuderia Microsoft infatti viene distribuito in sei versioni diverse ma tutte comprese in un medesimo CD di installazione, il che significa che per passare dalla versione Premium a quella Ultimate occorre unicamente completare una procedura online e pagare il corrispettivo aumento di licenza per poter «sbloccare» le caratteristiche della versione superiore e cominciare ad utilizzarle da subito.

L’iniziativa non sembra riscontrare comunque i favori dei primi giudizi. ArsTechnica in particolare puntualizza come in fondo uno sconto simile non sia granchè se analizzato nel suo contesto. Il passaggio alla versione Premium di Vista costa di regola 159$, ma alcuni rivenditori arrivano anche a 150$: a questo punto lo sconto di Microsoft che porta il prezzo a 143$ non sembra così eclatante. Tale considerazione è oltremodo rimarcata se si considera che un altro programma di sconti («Windows Vista Family Discount») offre il passaggio a vista Premium per soli 49$ a quanti abbiano già acquistato una licenza Ultimate.

Video:LibreOffice 6.3