Refill presenta i nuovi toner rigenerati ad alta qualità

Quando ci si addentra nell’acquisto di una stampante, spesso capita che non si valuti il rapporto qualità prezzo in corrispondenza dell’organo di stampa, ma si tende a verificare se il prodotto che stiamo per mettere nel carrello avrà delle spese molto alte in termini di toner o cartucce.Refill, una delle più importanti aziende impegnate nel

Quando ci si addentra nell’acquisto di una stampante, spesso capita che non si valuti il rapporto qualità prezzo in corrispondenza dell’organo di stampa, ma si tende a verificare se il prodotto che stiamo per mettere nel carrello avrà delle spese molto alte in termini di toner o cartucce.

Refill, una delle più importanti aziende impegnate nel settore dei supporti per stampanti, ha annunciato dalla filiale di Reggio Emilia, due nuovi prodotti realizzati all’insegna del riciclo e del rispetto ambientale.

I due modelli rivoluzionari di toner rigenerati universali, oltre a permettere una stampa di alta qualità, offrono piena compatibilità con 38 apparecchi diversi; in aggiunta, l’esperienza dell’azienda nel settore, garantisce un prodotto funzionale e privo di difetti in ogni sua parte.

Il protocollo Refill prevede un’attenta analisi del toner in questione, sostituite tutte le parti soggette a usura e ottimizzato lo chassis, vengono inserite polveri con una buona robustezza al fine di aumentare esponenzialmente il numero di pagine stampabili.

Il prezzo al pubblico per il toner nero da duemila pagine modello COU1610 è di 46,67?, mentre per il COU1710 da tremila facciate siamo nell’ordine dei 52,50?.

Ti potrebbe interessare
Intel svilupperà il PCI Express x2?
intel pciexpress

Intel svilupperà il PCI Express x2?

Il chipmaker di Santa Clara sarebbe intenzionato a sviluppare una nuova interfaccia seriale PCI Express da affiancare a quelle già presenti sulle attuali schede madri. Questo perché il PCI Express x1 ha una larghezza di banda troppo limitata (500 MB/s), mentre il PCI Express x4 è sprecato per molte periferiche. Ecco dunque l’idea di creare

Si chiama Pulsar il primo SSD di Seagate
seagate

Si chiama Pulsar il primo SSD di Seagate

Dopo l’annuncio relativo all’ingresso nel mercato dei drive a stato solido, Seagate mantiene le promesse e presenta il suo primo SSD per il settore enterprise.Pulsar, questo il suo nome commerciale, ha un formato da 2,5 pollici con un’altezza di 7 mm e utilizza l’interfaccia SATA 3 Gbps, adatta per l’installazione nei server blade.

Psystar torna a proporre un nuovo clone Mac
Gadget e Device

Psystar torna a proporre un nuovo clone Mac

La compagnia in causa da tempo con Apple per la vendita indebita di computer che montano il suo sistema operativo non teme la sconfitta e anzi rilancia. Esce così Open(3) il terzo computer prodotto dalla società ad offrire Mac OS X a prezzi inferiori

La Next Generation Network italiana alternativa a Telecom
Prezzi e tariffe

La Next Generation Network italiana alternativa a Telecom

E se non fosse Telecom a realizzare la Next Generation Network italiana? Ipotesi affascinante e forse più reale di quanto ci si possa aspettare. Rimane la convinzione però che Telecom o non Telecom la rete di seconda generazione sia di assoluta urgenza per gli utenti italiani.Ecco che la sfida potrebbe essere raccolta da un gruppo