QR code per la pagina originale

Anche sulle nuvole con Internet e il “WiFly”…

,

Autorevoli fonti americane, tra cui il Wall Street Journal, danno per certa la notizia che le compagnie aeree statunitensi potranno offrire tra i loro servizi a bordo anche la connettività ad Internet.

Dopo anni di discussioni e ritardi per far partire il progetto, sembra che finalmente si sia arrivati ad una conclusione. Di certo l’offerta di connettività sui voli di linea è cosa molto gradita ai manager e a tutti quelli che per lavoro spesso si spostano in volo e non vogliono perdere per un attimo la possibilità di collegarsi alla rete e di lavorare anche durante il viaggio.

Il progetto è quello di creare all’interno dell’aereo un vero e proprio hotspot WiFi. Il costo dell’operazione di conversione e allestimento dell’aeroplano sembra si aggira intorno ai 100mila dollari.

Il progetto è stato annunciato in questi giorni e sembra destinato ad arrivare sul mercato con le prime offerte da parte delle compagnie d’oltreoceano verso la fine del 2007.

Sembra che sull’onda dell’entusiasmo si stia lavorando anche per consentire le comunicazioni con i telefonini durante il volo. L’unica paura è quella sulle possibili interferenze che i cellulari possono creare con le strumentazioni elettroniche dell’aereo.

Per il momento non ci resta che attendere la fine dell’anno per provare a sperimentare, negli Stati Uniti, il WiFi in volo.

Cosa ne pensate, si sta esagerando con la tecnologia e il WiFi in ogni dove o veramente non possiamo più fare a meno della rete?

Video:Cookie e privacy, le istruzioni del Garante