QR code per la pagina originale

Nokia e Samsung: accordo per DVB-H

,

Nokia e Samsung hanno stipulato un accordo per cercare di unificare le forze e accelerare i tempi di una diffusione rapida e uniforme della TV mobile con lo standard DVB-H.

Attualmente le maggiori difficoltà della TV mobile riguardano:

  • i costi delle connessioni e degli apparati
  • le difformità negli standard in uso

Per quanto riguarda gli standard attualmente sono in sviluppo (ed in uso) due:

  • DVB-H sostenuto da Nokia e Motorola
  • Dmb (Digital Media Broadcasting) sviluppato e usato da Samsung

Il DVB-H (Digital Video broadcsting Handheld) è lo standard che sembra essere quello giusto, visto anche l’enorme successo suscitato nell’ultimo 3GSM World Congress di Barcellona.

Nokia con questo accordo intende frenare, e se mai integrare, uno standard comune tra il DVB-H e il Dmb della Samsung.

Ma cosa ancor più importante intende affermare lo standard DVB-H oltreoceano dove forte è la concorrenza dell’azienda Qualcomm, che preme invece per imporre il suo standard MediaFlo.

MediaFlo ha già investito 800 milioni di dollari per costruire una rete broadcast.

La partita che si sta giocando vale molti soldini e lo si nota dagli accordi che la Nokia ha concluso in Italia con la Rai e negli USA con alcune delle maggiori emittenti televisive.

Il mercato della TV mobile ha un enorme valore, sia a livello di fruizione dei servizi, sia per l’enorme mole di pubblicità che potrebbe sviluppare.