QR code per la pagina originale

Aruba, accordo con SWsoft

Aruba ed SWsoft hanno siglato un accordo in grado di offrire mutuo sostegno alla crescita dei due gruppi. Aruba ha ad oggi 1.5 mln di clienti ed SWsoft vede il suo brand come il maggiore attore del mercato italiano. Novità in ambito Posta Certificata

,

«SWsoft, azienda specializzata nel software per l’automazione e la virtualizzazione lato server, annuncia di aver stretto una partnership commerciale con il gruppo Aruba, primo hoster in Italia, Repubblica Ceca e Slovacca, specializzato nell’offerta di servizi con il supporto della tecnologia Plesk e Virtuozzo di SWsoft»: con questo comunicato i due gruppi ufficializzano una stretta di mano destinata ad incidere su un ampio numero di utenti italiani con il CEO Aruba Stefano Cecconi pronto ad applaudire l’accordo sottolineando come «le soluzioni di SWsoft sono state selezionate dopo un’attenta valutazione tecnica sulla sicurezza, le funzionalità e le performance […] Con l’introduzione della tecnologia di SWsoft intendiamo rafforzare l’offerta di prodotti e servizi per l’hosting e garantire ai nostri clienti supporto, personalizzazione e una scelta sempre più ampia».

Il plauso per l’operazione è reciproco: Soeren von Varchmin, Managing Director per le operazioni europee del gruppo SWsoft, vede Aruba come l’«attore più importante del mercato italiano». Non solo: l’Italia è un obiettivo importante e l’azienda è pronta ad esportare nel nostro paese il suo intero pacchetto d’offerta (il gruppo ha peraltro registrato nel primo trimestre 2007 un aumento delle vendite pari al 140% rispetto ad un mese prima, superando così il 134% registrato in occasione della prima trimestrale 2006).

Con questo accordo Aruba abbraccia definitivamente la strategia “Open Fusion“, iniziativa SWsoft avente come obiettivo lo spostamento della totalità dei prodotti in dote su un’unica piattaforma comune ad integraziona avanzata («attraverso una vasta gamma di sistemi, applicazioni di terze parti e sistemi cliente e in-house»). Spiega ancora Soeren von Varchmin, Managing Director European/Asian Operations: «siamo molto soddisfatti che le nostre soluzioni siano state scelte da un’azienda del calibro di Aruba […] L’accordo assume particolare importanza perchè ci conferma ancora una volta che ciò che abbiamo da offrire sono prodotti all’avanguardia e decisamente affidabili. I nostri sforzi si stanno concentrando affinchè SWsoft si possa affermare nel mercato italiano anche grazie a una nuova rete di distribuzione».

All’accordo con SWsoft fa seguito una ulteriore iniziativa nell’ottica del servizio di posta certificata. Aruba ha infatti annunciato la possibilità di rivendita di offerte Aruba Pec quali la certificazione del dominio di II o III livello, le «caselle di posta certificata legate al dominio certificato», «webmail e gestione di e-mail personalizzabili, con la possibilità di inserire il logo del rivenditore». Spiega il comunicato ufficiale diramato: «la Posta Elettronica Certificata di Aruba Pec si rivolge a tutti coloro che hanno l’esigenza di inviare e ricevere messaggi o allegati in modo sicuro, con attestazione di invio e consegna, comodamente dal proprio pc o da qualsiasi postazione Internet senza code o lunghe attese. Inoltre, paragonando la Posta Elettronica Certificata ai tradizionali strumenti di comunicazione come fax o Raccomandate è evidente il risparmio che si può ottenere dato che il costo della PEC è fisso e non dipende dalla quantità o dimensione dei messaggi spediti o ricevuti».

Aruba conta ad oggi 1.5 milioni di clienti ed il mantenimento di 800.000 domini. Il gruppo si posiziona nelle prime posizioni sul mercato europeo confermandosi altresì leader del settore sul mercato italiano.

Video:Xiaomi Mi MIX 2S con doppia fotocamera posteriore