L’UE taglia il roaming. Wind risponde.

Il Parlamento Europeo ha approvato il 23 maggio 2007 il taglio delle tariffe di roaming. Il nuovo regolamento dovrebbe essere operativo dai primi di giugno e comunque prima dell’inizio delle vacanze. Le nuove norme prevedono una graduale riduzione delle tariffe di roaming, a scaglioni, da attuarsi in tre anni con l’obiettivo di arrivare a un

Il Parlamento Europeo ha approvato il 23 maggio 2007 il taglio delle tariffe di roaming.

Il nuovo regolamento dovrebbe essere operativo dai primi di giugno e comunque prima dell’inizio delle vacanze.

Le nuove norme prevedono una graduale riduzione delle tariffe di roaming, a scaglioni, da attuarsi in tre anni con l’obiettivo di arrivare a un costo delle chiamate (per gli operatori) di 26 centesimi di euro nel 2009.

Viviane Reding, Commissaria europea per le telecomunicazioni ha dichiarato

Quella di oggi è una data importante per i consumatori e per le imprese dell’UE. Nel tempo record di soli dieci mesi è stato raggiunto un accordo politico sul regolamento dell’UE in materia di roaming, grazie al massiccio sostegno del Parlamento europeo e all’abilità negoziale della presidenza tedesca. Già dalla prossima estate, quindi, gli utenti della telefonia mobile potranno beneficiare di tariffe di roaming nettamente più convenienti durante i loro spostamenti in Europa. Il mercato interno europeo sarà finalmente senza frontiere, anche per quanto riguarda i costi della telefonia mobile.

Di parere opposto, ovviamente, i commenti dei gestori di telefonia mobile.

Wind ha dichiarato

Dopo il via libera fornito dall’Europarlamento al piano Ue per la riduzione delle tariffe di roaming, Wind ricorda che la propria tariffa base per il roaming in Europa è la più conveniente sul mercato. Per le chiamate verso l’Italia e gli altri Paesi europei, infatti, il costo è di 80 centesimi di euro al minuto.

Inoltre il gestore telefonico fa sapere che attualmente è possibile attivare una particolare opzione per parlare, dopo il primo minuto, a sole 10 centesimi di euro al minuto al solo costo di 5 euro al mese.

La Wind aggiunge che prima dell’estate lancerà l’opzione Noi Wind Roaming.

Secondo le prime indiscrezioni al costo di 7 euro si potranno utilizzare ben 40 minuti della soglia disponibile per l’opzione Noi Wind per chiamare dall’Europa occidentale tutti i telefonini Wind ovunque si trovino.

I 40 minuti saranno progressivamente scalati dai minuti disponibili e l’opzione resterà attiva per un anno.

Ti potrebbe interessare