QR code per la pagina originale

Search Engine Decoder

,

In un tempo in cui grandi colossi e piccole realtà del web sono protagoniste di acquisizioni, vendite e sfide sempre più competitive per l’accaparramento di posizioni tra i maggiori player del web marketing e del search engine marketing, riuscire a districarsi tra le proprietà e i servizi che offrono risulta spesso una impresa ardua.

Leggo su Imlog della esistenza di un tool molto interessante, il Search Engine Decoder, che permette di riuscire, finalmente, a discriminare in modo divertente e chiaro, le proprietà e le dipendenze dei principali motori di ricerca e dei rispettivi risultati. Sappiamo che le fonti principali dei risultati di ricerca vengono date da Google e da Yahoo, ma sui risultati di altri motori e portali non sempre c’è chiarezza.

Basta un click sul brand per scoprire quali solo le dipendenze dei risultati primari e secondari della ricerca dei search engine e delle directory principali. La condivisione dei risultati di una query avviene anche nel paid listing segnalato sul tool con la freccia gialla.

Un’altro dato interessante è la percentuale di copertura del mercato di Google, Yahoo, Msn, Aol, Ask e Netscape registrata da Nielsen//NetRatings.