QR code per la pagina originale

Microsoft ribadisce la scommessa sul 2.0

Spazio per 500 Mb di dati condivisibili con altri utenti e un software per la condivisione in rete di foto sono le prime due novità del nuovo corso 2.0 di Microsoft, gruppo che intende puntare ora al tempo libero prima ancora che alla produttività

,

A quasi due anni dal lancio del portale Live, Microsoft comincia ad intensificare la sua strategia per i software-as-a-service e aggiunge due nuovi servizi: uno dedicato alla condivisione delle foto e uno per lo storage e la condivisione di qualsiasi tipo di file (a lungo annunciato, il servizio rimane comunque al momento ai box facendo sporadiche apparizioni online).

Dopo essere arrivata in ritardo nel settore del web 2.0, lasciando al concorrente Google un vantaggio competitivo non indifferente, ora Microsoft comincia a puntare con più decisione sulle applicazione eseguite via browser e sulla condivisione, ma curiosamente al momento lascia il settore della produttività nelle mani del rivale per rivolgersi invece a quello dell’intrattenimento.

Windows Live Folders è un servizio di storage remoto (cosa a cui starebbe pensando anche Google) che per il momento non vuole essere un disco rigido alternativo in rete, ma bensì un’unità per backup in grado di ospitare al massimo 500 Mb di dati peraltro condivisibili a piacere con altri utenti. Windows Live Photo Gallery invece è un’integrazione e al tempo stesso una migliorìa del programma di gestione delle gallerie fotografiche già presente in Windows Vista che in questo modo sarà disponibile anche agli utenti di Windows XP. Per certi versi trattasi di una alternativa a Flickr ed a Picasa, gli omologhi servizi di Yahoo e Google.

Come ricorda anche Chris Jones, vice presidente della divisione corporate di Microsoft sul sito dell’azienda, sono solo i primi passi di un’offerta più complessa: «ben presto cominceremo ad offrire un singolo installer che darà ai nostri clienti l’opzione di poter scaricare ed installare tutta la suite Windows Live in un colpo solo, invece che con diverse installazioni separate, come è oggi».

Infine, fondamentale novità, il sistema di Microsoft non vuole essere chiuso e limitato solo alla compatibilità con altri servizi di Redmond, ma intende aprirsi ai concorrenti. Con Live Photo Gallery, infatti, sarà probabilmente possibile mettere le foto anche su altri siti di photo sharing come ad esempio Flickr.