QR code per la pagina originale

Tiscali acquista banda larga Pipex

Tiscali ha comprato la divisione banda larga e voce dell'inglese Pipex per circa 310 milioni di euro. L'operazione sarà finanziata da una linea di credito di 650 milioni di euro concessa da Intesa Sanpaolo e Jp Morgan

,

Tiscali e Pipex Communications hanno siglato un accordo per l’acquisizione da parte di Tiscali UK Holdings Limited della divisione broadband e voce di Pipex, per un Enterprise Value concordato di 210 milioni di sterline (circa 310 milioni di euro). Il prezzo finale verrà stabilito in sede di formalizzazione dell’accordo ed è soggetto ad aggiustamenti sulla base della posizione finanziaria netta e del capitale circolante netto. L’operazione sarà finanziata da una linea di credito di 650 milioni di euro sottoscritta da Intesa Sanpaolo e dalla banca d’affari Jp Morgan.

La divisione di Pipex annovera circa 1 milione di utenti attivi, di cui 650.000 clienti voce e 570.000 clienti broadband residenziali; grazie all’acquisizione Tiscali UK raggiungerà circa 1,9 milioni di clienti broadband. Le stime per il 2007 relative alla divisione di Pipex, prevedono un fatturato di oltre 300 milioni di sterline e un margine operativo lordo di oltre 20 milioni di sterline.
«L’operazione», commenta l’amministratore delegato Tommaso Pompei, «ci permette di aumentare la nostra quota di mercato a circa il 15 per cento nel Regno Unito. In seguito all’acquisizione si confermano i target di utile netto e di generazione di cassa per il 2008 e ci si aspetta che il rapporto fra posizione finanziaria netta e margine operativo lordo rimanga inferiore a tre».

La linea di credito, concessa da JPMorgan e Intesa SanPaolo, «potrebbe essere parzialmente rifinanziata», dichiara Tiscali in una nota, «a seconda delle condizioni di mercato, attraverso il ricorso a strumenti di debito di mercato per circa 400 milioni di euro oltre che con il ricorso ad un aumento di capitale fino a 150 milioni di euro che ci si attende l’assemblea degli azionisti di Tiscali sarà chiamata ad approvare il prossimo settembre».

Il gruppo italiano di telecomunicazione ha inoltre reso noti i risultati preliminari del primo semestre 2007: il risultato operativo lordo (Ebitda) è pari a 60 milioni di euro (15% dei ricavi), in crescita del 45% su base annua, mentre i ricavi sono pari a 393 milioni di euro (+23 per cento su base annua). Alla fine di giugno 2007 gli utenti attivi di Tiscali erano 3,3 milioni di cui 1,54 milioni a banda larga (181.000 nuovi clienti nel semestre) e 790.000 in accesso diretto. A seguito dall’acquisizione della divisione broadband e voce di Pipex e la diffusione dei conti preliminari semestrali, il titolo Tiscali ha guadagnato in Borsa ben 8,7 punti percentuali in una sola seduta.