Lexmark e le nuove multifunzioni: wireless a portata di mano

Il Wi-Fi sta rivoluzionando l’interno mondo delle stampanti, il basso costo e la facilità d’impiego ne fanno un’interfaccia di comunicazione tra le più avanzate e tecnologiche presenti ora nel settore. Lexmark, uno tra i maggiori produttori di stampanti presenti nel mercato, ha deciso di adottare questa soluzione, dotando i nuovi modelli in fase di lancio

Il Wi-Fi sta rivoluzionando l’interno mondo delle stampanti, il basso costo e la facilità d’impiego ne fanno un’interfaccia di comunicazione tra le più avanzate e tecnologiche presenti ora nel settore.

Lexmark, uno tra i maggiori produttori di stampanti presenti nel mercato, ha deciso di adottare questa soluzione, dotando i nuovi modelli in fase di lancio di questa fantastica funzione.

Lexmark X6570 e Lexmark X4850, sono destinate a rinnovare completamente la gamma di stampanti All-in-One già presenti negli scaffali internazionali, garantendo una periferica affidabile e che adempie a pieno alle esigenze del mercato SOHO (Small Office/Home Office).

Destinate ad incrementare la produttività, queste pratiche multifunzioni consentono di produrre copie in qualsiasi area dell’ufficio senza la necessità di essere fisicamente connesse ad un router aziendale; in aggiunta la possibilità di disporre del dispositivo tra più utenti dello stesso ambiente lavorativo, scongiura la possibilità di disporre di più stampanti.

La Lexmark X6570 Wireless All-in-One integra al suo interno un pratico “cassetto porta fogli” con un autonomia di 25 pagine che, utilizzato in contemporanea alla funzione fronte/retro, offre un autonomia molto elevata mantenendo sempre tempi di realizzazione molto bassi. Ottima anche la possibilità di sfruttare il sistema come un Fax condiviso, inoltre gli esclusivi inchiostri Lexmark Evercolor2 permettono una resa eccezionale anche in stampa fotografica.

Non di poco conto è anche la Lexmark X4850 Wireless All-in-One che, con il pratico display LCD da 2,4 pollici, è sempre in grado di informare l’utente sullo stato delle operazioni in corso. La tecnologia intera permette di sfruttare a pieno le funzioni del prodotto senza muoversi dalla propria postazione: inviare un fax, effettuare scansioni e accedere agli slot di memoria, non sarà più un problema. La velocità di stampa è tra le più elevate: 28 pagine per minuto in bianco/nero e 24 ppm a colori.

Il rapporto qualità prezzo è tra i migliori, ci si aggira attorno ai 199,00? per la Lexmark X6570 e 179,00 ? per la Lexmark X4850.

Ti potrebbe interessare
Samsung Nexus S: al via le vendite in Italia
Google

Samsung Nexus S: al via le vendite in Italia

È Vodafone l’operatore che porterà in Italia l’attesissimo smartphone nato dalla collaborazione di Google e Samsung.A partire dalla prossima settimana, l’operatore inglese, in ritardo sui tempi previsti, venderà infatti il primo terminale basato su Android 2.3 Gingerbread al prezzo di 549 euro privo di vincoli contrattualistici o in abbonamento, con l’offerta Più Smart con Vodafone,

Anche da Sanyo è in arrivo una fotocamera subacquea: Xacti DMX-CA100
sanyo

Anche da Sanyo è in arrivo una fotocamera subacquea: Xacti DMX-CA100

Dopo l’annuncio dell’uscita di Camileo BW10, ecco che anche Sanyo presenta il suo primo modello di videocamera digitale in grado di funzionare sott’acqua. Xacti DMX-CA100, infatti, ha un range di operatività che raggiunge i tre metri di profondità e, in quelle condizioni, può essere usata per circa 60 minuti. Il tempo necessario per documentare immersioni

Google Docs affila le armi per il 2010
Software e App

Google Docs affila le armi per il 2010

Il 2010 porterà con sé un’ampia gamma di novità e implementazioni per la suite di applicativi online Google Docs. Le modifiche renderanno l’offerta maggiormente appetibile e potrebbero consentire a Google di erodere parte del bacino di utenti di MS Office

Un’autoradio tecnologica per automobili d’epoca

Un’autoradio tecnologica per automobili d’epoca

Chi dispone di un’automobile d’epoca e ha tentato di adeguarne il sistema audio agli standard tecnologici più avanzati, si sarà probabilmente scontrato con evidenti difficoltà legate all’integrazione di un impianto ultra moderno che, al tempo stesso, conservi il design dei dispositivi originali.Inoltre, nelle “vecchie” automobili il DIN, ovvero la misura del vano per l’autoradio, non