In arrivo un nuovo taglio per i display dei notebook: 15,6 pollici

Le dimensioni dei display desktop e portatili da sempre sono il frutto di un compromesso fra la richiesta del mercato e l’ottimizzazione dei processi produttivi. Questo ci ha portato ad avere display di dimensioni e risoluzioni insolite, come ad esempio i monitor per notebook da 15.4″ (perché non 15″?) con aspect ratio da 16:10, quando

Le dimensioni dei display desktop e portatili da sempre sono il frutto di un compromesso fra la richiesta del mercato e l’ottimizzazione dei processi produttivi. Questo ci ha portato ad avere display di dimensioni e risoluzioni insolite, come ad esempio i monitor per notebook da 15.4″ (perché non 15″?) con aspect ratio da 16:10, quando nell’industria cinematografica va per la maggiore il 16:9.

Potrei andare avanti citando i televisori hd ready, che invece di essere 720p, sono 768p… e altre stranezze del genere. Per carità, non mi sto lamentando di questo, in fondo per l’utilizzo comune questa difformità non crea problemi, se poi ci si aggiunge che i produttori possono proporre questi display con prezzi più aggressivi allora ben venga.

La notizia del giorno riguarda quindi proprio una novità che andrà ad investire la fascia media del mercato che monta attualmente display da 15.4 pollici.

Da Taiwan ci arriva la notizia che in seguito ad una ottimizzazione del processo produttivo, i prossimi display di fascia media saranno di 15.6 pollici in 16:9, contro gli attuali 15.4 pollici. I maggiori produttori di notebook hanno già confermato l’utilizzo di questi nuovi display sui loro prodotti e ci si attende quindi la loro introduzione nel corso del 2008.

Staremo a vedere, certo è che il mondo dei display LCD non sta mai fermo.

Ti potrebbe interessare
Creative scrive a Daniel_k in relazione alla modifica dei driver
creative driver

Creative scrive a Daniel_k in relazione alla modifica dei driver

Daniel_k è un utente divenuto noto in questi tempi per aver modificato i driver Creative relativi al sistema operativo Microsoft Windows Vista, rendendo operative funzionalità prima bloccate.Phil O’Shaughnessy, VP Corporate Communications di Creative Labs, ha scritto una lettera aperta all’utente sul Forum di Creative che ha scatenato una miriade di reazioni. Riporto qualche passaggio della

Cloud computing, questo sconosciuto
Web e Social

Cloud computing, questo sconosciuto

E’ di questi giorni la notizia che IBM ha intenzione di fondare in Cina un Cloud Computing Center per fornire soluzioni di cloud computing alle aziende cinesi. Da qualche tempo si para di cloud computing, ma di cosa si tratta esattamente?Detto in termini semplici il cloud computing consiste nell’abbandonare la tradizionale struttura di rete client-server

Get a Mac in versione natalizia
Apple

Get a Mac in versione natalizia

Siamo nel periodo natalizio, dovrebbero essere tutti più buoni, eppure la battaglia tra Mac e PC non raggiunge neanche una piccola tregua. Eccoli, infatti, nuovamente, nella home page Apple.In questo nuovo spot li troviamo in vesti “non umane” ma sotto forma di pupazzi 3d, immersi in un tipico paesaggio innevato.