Collocazione delle nuove GeForce 8800 GT

Con la nuova GeForce 8800 GT, la serie di schede video di fascia alta, progettate da nVidia, si arricchisce, ma in che posizione si colloca realmente?Quanti hanno avuto la possibilità di testarla hanno concordato con il fatto che si può collocare tra la GTS e la GTX, con un prezzo pressoché simile a quello della

Con la nuova GeForce 8800 GT, la serie di schede video di fascia alta, progettate da nVidia, si arricchisce, ma in che posizione si colloca realmente?

Quanti hanno avuto la possibilità di testarla hanno concordato con il fatto che si può collocare tra la GTS e la GTX, con un prezzo pressoché simile a quello della prima. Infatti, in realtà, la GT non è altro che una GTX “depotenziata” con un caratteristico dissipatore che, attraversando l’intera superficie della scheda, comporta, secondo alcuni, qualche inconveniente: infatti sembra che la sua disposizione faccia confluire l’aria calda verso la zona dei connettori DVI, che potrebbero diventare molto caldi in condizioni di utilizzo estremo.

Riguardo la somiglianza con la GTX, invece, possiamo dire che, rispetto ad essa, richiede meno potenza (sarà sufficiente, in condizioni standard, anche un alimentatore da soli 400 watt) e che ha 112 stream processor, in luogo dei 128.

Dobbiamo aggiungere però che la novità del PCIe 2.0, oltre ad altre caratteristiche quali la compatibilità con CUDA e Tesla, di cui parleremo più approfonditamente, e di una nuova versione del Purevideo, che consentirà ora l’esecuzione HD DVD e BluRay in maniera ancora più autonoma dalla CPU, farà, senza dubbio, propendere molti utenti verso l’acquisto di questa nuova scheda, anche rispetto alla sorella maggiore GTX.

Ti potrebbe interessare
I sensori meccanici: principio di funzionamento

I sensori meccanici: principio di funzionamento

Al fine di costruire un ambiente domotico capace di autoregolarsi, oltre a un software di gestione per l’elaborazione delle informazioni sono necessarie le fonti stesse di informazione, ovvero i sensori. Tra i più usati senz’altro i sensori meccanici, capaci di percepire tutto ciò che entra in diretto contatto con essi, e utilizzati quindi spesso come

La soluzione Ipod per auto universale
Apple

La soluzione Ipod per auto universale

Esistono numerosissime soluzioni per ascoltare la musica in auto dal proprio player. I proprietari di Ipod shuffle di prima generazione però non hanno proprio tutte queste possibilità a loro disposizione.Infatti la maggior parte delle soluzioni per auto hanno come collegamento il dock Apple, di cui l’Ipod shuffle I è sprovvisto.La statunitense Griffin Technologies propone il