La Nigeria ritratta: Mandriva è la nostra prima scelta

Di recente si era diffusa la notizia che Microsoft aveva assestato l’ennesimo colpo basso ai danni di Linux; per essere precisi aveva convinto il governo Nigeriano ad installare Windows XP sui portatili educational Classmate di Intel al posto della scelta originaria che prevedeva una versione custom di Mandriva Linux.Non era chiaro con quali argomentazioni Microsoft

Di recente si era diffusa la notizia che Microsoft aveva assestato l’ennesimo colpo basso ai danni di Linux; per essere precisi aveva convinto il governo Nigeriano ad installare Windows XP sui portatili educational Classmate di Intel al posto della scelta originaria che prevedeva una versione custom di Mandriva Linux.

Non era chiaro con quali argomentazioni Microsoft avesse convinto il governo Nigeriano, ma ieri è arrivata la rettifica, o almeno così sembrerebbe visto che le informazioni in nostro possesso sono alquanto vaghe.

Pare che il responsabile degli acquisti dei classmate del governo Nigeriano abbia dichiarato che per il momento sui computer in questione Mandriva rimane la scelta primaria e che non sarà sostituita da Windows XP, tale opzione tuttavia non è da escludersi in futuro.

Un semplice dietro-front quindi? O c’è stato un malinteso fin dall’inizio? Difficile dirlo, quel che è certo è che questi mini-notebook hanno decisamente attirato l’attenzione dei giganti industriali del mondo occidentale, e che la questione non è da considerarsi chiusa.

Ti potrebbe interessare
L’automobile Ikea? Idea viral per il car pooling
Web e Social

L’automobile Ikea? Idea viral per il car pooling

Era stato annunciato per il primo aprile 2009, e la data destava qualche sospetto: eppure la notizia dell’esordio di Ikea nel mercato delle auto low cost (con il modello LEKO) aveva tutti i caratteri dell’ufficialità. Da qui, inevitabilmente, gli interventi e i commenti su quotidiani, siti, blog… Si trattava di uno scherzo? Chi acquisterebbe un

Alcune indiscrezioni su QuickTime 7.6
Apple

Alcune indiscrezioni su QuickTime 7.6

La nuova versione di Quicktime 7.6 (al momento consegnata in beta nelle mani agli sviluppatori) porterà una serie di nutrite novità per gli utenti di Mac OS X 10.4 Tiger, 10.5 Leopard e Windows. In ballo l’audio multicanale e prestazioni notevolmente migliorate.Al momento, agli sviluppatori è stato chiesto di testare profondamente la pre-release (attualmente alla

PolymeryVision Readius, il display flessibile
Google

PolymeryVision Readius, il display flessibile

A distanza di più di un anno dalle ultime informazioni, rispunta dal cilindro Radius, il display “avvolgibile” di PolymerVision.Dotato di schermo arrotolabile su se stesso da 5″ e 16 tonalità di grigio, il dispositivo pesa circa 115g dispone di connessione USB2 e connettività Bluetooth 2.0. La memoria è di tipo Micro SDHC e sono supportate