Google si riserva molti domini

Capita spesso su questo blog di parlare di un brevetto registrato da Apple che potrebbe suggerire il futuro dei suoi prodotti.Allo stesso modo può essere interessante vedere quali domini registra un’azienda. C’è poi chi ha la fortuna di essere in possesso di un sito diventato improvvisamente importante per un’azienda e quindi riesce a venderlo a

Parliamo di

Capita spesso su questo blog di parlare di un brevetto registrato da Apple che potrebbe suggerire il futuro dei suoi prodotti.

Allo stesso modo può essere interessante vedere quali domini registra un’azienda. C’è poi chi ha la fortuna di essere in possesso di un sito diventato improvvisamente importante per un’azienda e quindi riesce a venderlo a prezzi elevatissimi.

Ad esempio, basta ricordare come lo scorso Luglio Apple abbia pagato un milione di dollari a Michael Kovatch perchè gli vendesse iPhone.com che aveva registrato nel 1995.

Forse per prevenire eventi simili, Google sta registrando decine di domini dai nomi interessanti e chiaramente legati alle sue aree di influenza.

Tra i più interessanti posso citare googlesms.net, googlelocal.org, gtaxes, gmeet, androidalliance.com, androidfederation.com, androidphone.com, nolimitdvd.com, googleshopping.com, googletv.info.

Tutti questi siti possono suggerirci quali strade potrebbe prendere Google nei prossimi anni. Se tutti i domini legati a Android sono piuttosto prevedibili, visto il recente lancio, altri stupiscono e fanno capire quanto Google potrebbe crescere di importanza a livello mondiale nei prossimi anni.

Apple collabora da tempo con Google, chissà che alcune delle novità non vedano coinvolti in prima persona i prodotti di Cupertino.

Ti potrebbe interessare
La versione desktop di Google Docs funzionante su iPad
Apple

La versione desktop di Google Docs funzionante su iPad

Nelle scorse settimane Google ha reso compatibili i documenti gestiti all’interno della piattaforma online Google Docs con alcuni tra i più diffusi dispositivi mobile, compreso l’iPad. Questo consente di accedere in qualunque momento e da ovunque all’editing di base per testi e fogli di calcolo. I possessori del tablet di Cupertino che desiderano funzionalità avanzate,