Nuove unità per l’alta definizione da Plextor

Plextor ha annunciato, nei giorni scorsi, la disponibilità di due nuove unità ottiche interne dedicate ai formati in alta definizione: i modelli PX-B920SA (in foto) e PX-B300SA.PX-B920SA è un masterizzatore Blu-Ray, in grado di riprodurre anche supporti HD-DVD, dotato di un’interfaccia Serial ATA e di un buffer da 4MB.Lo schema che segue evidenzia la velocità

Plextor ha annunciato, nei giorni scorsi, la disponibilità di due nuove unità ottiche interne dedicate ai formati in alta definizione: i modelli PX-B920SA (in foto) e PX-B300SA.

PX-B920SA è un masterizzatore Blu-Ray, in grado di riprodurre anche supporti HD-DVD, dotato di un’interfaccia Serial ATA e di un buffer da 4MB.

Lo schema che segue evidenzia la velocità di scrittura raggiungibile con i principali formati:

  • BD-R (SL/DL): 4x;
  • BD-R (SL LTH): 2x;
  • BD-RE (SL/DL): 2x;
  • DVD+R / DVD-R: 16x;
  • DVD+R DL / DVD-R DL: 4x;

Per quanto riguarda invece la riproduzione, l’unità PX-B920SA può leggere supporti Blu-Ray alla velocità 6x con tempo di accesso pari a 180ms, supporti HD-DVD alla velocità 3x con tempo di accesso pari a 210ms e DVD-ROM alla velocità 16x.

Il modello PX-B300SA è invece un classico masterizzatore DVD Dual-Layer, in grado di riprodurre supporti Blu-Ray alla velocità 6x e supporti HD-DVD alla velocità 3x.

Buona la dotazione software per entrambe le unità, che prevede la presenza dei programmi Intervideo WINDVD8, Ulead Burn.Now 4.5 e Ulead DVD Movie Factory 5.5.

I nuovi prodotti Plextor saranno disponibili sul mercato entro la fine del mese di Febbraio; purtroppo al momento non sono stati dichiarati i prezzi ufficiali.

Ti potrebbe interessare
HTC TouchFLO 3D giunge alla versione 2.5
Google

HTC TouchFLO 3D giunge alla versione 2.5

TouchFLO 3D è la rivisitazione dell’interfaccia di Windows Mobile proposta da HTC, caratterizzata da immediatezza d’uso e praticità superiori a quelle native.È stata infatti concepita per cercare di superare le limitazioni a livello di usabilità, favorendo il controllo con le dita ed emulando, per certi versi, la filosofia introdotta dall’iPhone.In questi giorni sono apparse in

Microsoft: con Windows 7 non saranno ripetuti gli errori fatti con Vista
Microsoft

Microsoft: con Windows 7 non saranno ripetuti gli errori fatti con Vista

Una delle ragioni della fama non eccezionale di Windows Vista, è stata certamente dovuta ai problemi iniziali relativi alla controversa questione della compatibilità del nuovo sistema operativo con l’hardware disponibile al momento del suo lancio.Un aspetto che, se non è stato decisivo nel creare quell’alone di “diffidenza” di molti utenti nel confronto di Vista, ha