QR code per la pagina originale

eBay compra i brevetti Buy It Now

Dopo 7 anni finisce la disputa legale che vedeva contrapposti eBay e MercExchange intorno alla possibilità per il sito d'aste di usare la funzione "Buy It Now" che infrangeva diversi brevetti del rivale. Ora però eBay ha pagato e potrà usare la funzione

,

E’ ufficialmente finita la disputa legale sulla funzione “Buy It Now” di eBay, una causa che dal 2001 vedeva MercExchange contestare l’uso della vendita senza asta al colosso delle aste in virtù di tre suoi brevetti antecedenti.

Non è dato sapere quale sia la cifra sulla quale le due parti in causa si siano accordate, ma di fatto un accordo c’è stato dato che eBay ha dichiarato di aver acquistato i tre brevetti che ponevano il problema. La cifra comunque non dovrebbe essere esagerata visto che la società ha dichiarato che tutto ciò non influirà sui risultati del 2007 (348 milioni di dollari di profitto su vendite per 7,67 miliardi di dollari) o sulle previsioni per il 2008. Originariamente ad ogni modo la corte aveva proposto un’ammenda da 30 milioni di dollari, successivamente ridimensionata a 25 milioni.

La causa ha attraversato diversi momenti nei 7 anni cui è durata, prima nel 2003 eBay fu trovato decisamente colpevole ma ha continuato a difendersi, dopodichè in virtù di un appello alla Corte Suprema nel 2006 è stato sentenziato (per la prima volta nella storia legale statunitense) che anche se colpevole di infrazione la società in questione non è tenuta a smettere di offrire il servizio a meno che farlo non produca danno al legittimo detentore del diritto.

Dunque cosa avrebbe spinto eBay a chiudere la causa pagando per i brevetti? Con tutta probabilità dato l’iter seguito (che ha previsto anche il rivolgersi alla Corte Suprema) il sito d’aste non aveva la minima intenzione di continuare a pagare per spese legali che avrebbero potuto essere evitate.