QR code per la pagina originale

Microsoft, patch e speranze di SP1

Microsoft ha dovuto rivedere le patch rilasciate in occasione degli update di marzo a causa di alcuni problemi emersi nel frattempo. Il Service Pack di Windows Vista, invece, potrebbe essere ufficialmente rilasciato nelle prossime ore

,

Tempo di update per la sicurezza di Microsoft che in poco tempo ha generato dubbi sull’affidabilità dei propri sistemi sia in virtù di alcuni strani bug che in virtù dei molti update rilasciati. E intanto gli utenti di Windows Vista continuano ad attendere speranzosi l’arrivo del primo Service Pack.

L’arrivo dell’SP1 infatti sarebbe davvero imminente stando a Microsoft che a febbraio aveva parlato di metà Marzo per la consegna e da allora non ha rettificato. Il problema allora era nel fatto che nonostante il prodotto fosse pronto c’erano ancora dei problemi di compatibilità dei driver e quindi non si poteva rilasciare. Chi ha provato in anteprima il service pack fino ad ora sostiene che comunque non ci sia moltissima differenza e che problemi fondamentali come appunto quelli relativi ai driver rimangano insoluti.

Il problema per Microsoft è che se Vista non sarà il passo avanti che si spera molti consumatori continueranno ad affidarsi ad XP che la momento appare più solido che mai. Non c’è infatti alcun motivo al momento per una transizione e sembra non ci sarà nemmeno con il service pack. Oltre a migliorare e velocizzare le procedure di avvio, riavvio e stand by del sistema l’update sembra riparare alcune difficoltà di gestione delle prese USB ma non le più cruciali legate alla funzionalità limitata di molti programmi.

Dall’altro lato poi continuano a fioccare gli aggiornamenti di sicurezza che solo a marzo sono stati principalmente quattro. Innanzitutto è stato risolto un problema riguardante Outlook, si trattava di un sistema per eseguire codice arbitrario attraverso delle funzioni di mailto appositamente programmate. L’esecuzione di codice consentiva di installare programmi, vedere, cambiare o eliminare dati e creare nuovi account con tutti i privilegi. Chiaramente un simile problema era particolarmente grave per gli utenti che hanno accesso da administrator ai propri sistemi.

A distanza di pochi giorni dal patch day, inoltre, Microsoft si è trovata a dover rivedere tutte le varie patch rilasciate nel mese in corso. Nel caso del bollettino MS08-014, ad esempio, la versione disponibile è ora la 2.0 datata 13 marzo (1.0 datata 11, 1.1 datata 12) risolvente un problema riscontrato in Excel 2003. Le altre tre patch del mese sono invece tutte alla release 1.1. È a questo punto consigliabile riutilizzare i servigi di Microsoft Update per accedere alle patch rivedute e corrette senza incorrere nei problemi emersi nel frattempo.