Panasonic H40EG, videocamera con hard disk da 40GB

La videocamera Panasonic H40EG si presenta con un design semplice ma curato, tipico di questo produttore che comunque offre prodotti di buona fattura.Nonostante la H40EG sia un prodotto nuovo, purtroppo è stata dotato di un hard disk di soli 40 GB, sicuramente sufficienti a registrare parecchie ore di filmato ma comunque inferiore a quanto offerto

La videocamera Panasonic H40EG si presenta con un design semplice ma curato, tipico di questo produttore che comunque offre prodotti di buona fattura.

Nonostante la H40EG sia un prodotto nuovo, purtroppo è stata dotato di un hard disk di soli 40 GB, sicuramente sufficienti a registrare parecchie ore di filmato ma comunque inferiore a quanto offerto solitamente da altri produttori. Non manca la tecnologia anti-shock per evitare danni al disco in caso di urti.

Anche l’alta definizione è stata trascurata: non è infatti prevista la ripresa in FullHD e, quindi, la anche la porta HDMI è assente. Il sensore CCD è composto da 800.000 pixel ed il formato di registrazione è il consolidato MPEG2.

Il punto di forza sembra essere l’obiettivo: troviamo, infatti, un ottimo stabilizzatore ottico d’immagine ed un potente zoom 42x, anch’esso ottico. Per non essere da meno anche Panasonic utilizza un zoom digitale di 2000x come tanti altri costruttori.

Non mancano le funzioni manuali di base (messa a fuoco, diaframma, ecc…) ed uno slot per memory card SD/SDHC ormai di base in qualsiasi nuovo modello di camcorder.

La connettività risulta limitata all’essenziale: solo un’uscita AV ed una porta USB 2.0. È, però, previsto il collegamento ad un masterizzatore esterno, fornito da Panasonic, per trasferire al volo i nostri filmati su DVD.

Insomma, sembra proprio che lo scopo dell’H40EG sia quello di offrire la comodità della registrazione su hard disk e una buona ottica a quei videoamatori disposti a rinunciare alle ultime novità tecnologiche pur di spendere meno, ma il prezzo di quasi 500 euro non sembra essere particolarmente concorrenziale.

Ti potrebbe interessare
8 anni fa il primo iPhone
iPhone 6

8 anni fa il primo iPhone

iPhone compie oggi 8 anni: era il 9 gennaio 2007 quando Steve Jobs mostrò al mondo il futuro dei dispositivi da taschino, cambiando rotta al mercato.

Rottura iPad, immagini
Web e Social

Rottura iPad, immagini

L’arte si esprime in svariati modi e gli artisti sono sempre alla ricerca di nuove forme di espressione; in questo caso Michael Tompert, poliedrico personaggio che si occupa da anni di creatività, ha realizzato, in collaborazione con Paul Fairchild, una mostra fotografica molto particolare.Per i fan dei prodotti Apple, vedere queste foto potrebbe comportare un

HTC HD mini e HTC HD2 a confronto
Imaging

HTC HD mini e HTC HD2 a confronto

Presentato di recente al MWC 2010 di Barcellona, il nuovo HTC HD mini è una versione ridotta del noto modello HD2, ma in questo caso le dimensioni contano poco, perché il terminale si dimostra davvero molto veloce e reattivo. Ecco i due dispositivi a confronto.

Nokia Maps 2.0 con l’aiuto di Navteq
Google

Nokia Maps 2.0 con l’aiuto di Navteq

Nokia, dopo la recente acquisizione di Navteq, il colosso della cartografia GPS, avrebbe confermato l’intenzione di distribuire il suo nuovo software Nokia Maps 2.0, attraverso il proprio portale Ovi. La nuova versione permetterà, tra le altre cose, di ricevere informazioni in tempo reale sul traffico.Secondo Nokia, il nuovo software di navigazione satellitare rappresenterà “un ponte

Oltre il 2010 per AMD: Torrenza e Fusion
amd cpu

Oltre il 2010 per AMD: Torrenza e Fusion

Se la tendenza attuale, nel mercato dei processori, è quella di costruire CPU che ospitano un numero sempre crescente di core tutti identici, nel futuro assisteremo a una specializzazione di tali core.Secondo AMD, infatti, a partire indicativamente dal 2010, le soluzioni multi-core general purpose non saranno più in grado di garantire prestazioni soddisfacenti in tutti