Utili di Red Hat in crescita del 7%

Red Hat, compagnia che distribuisce software open source, giovedì ha diramato un comunicato nel quale afferma che i propri utili trimestrali sono cresciuti del 7% durante l’ultimo trimestre fiscale, conseguendo perciò un risultato che gli stessi vertici societari hanno definito più che positivo.Red Hat, che ha sede a Raleigh, ha infatti annunciato utili per 22

Red Hat, compagnia che distribuisce software open source, giovedì ha diramato un comunicato nel quale afferma che i propri utili trimestrali sono cresciuti del 7% durante l’ultimo trimestre fiscale, conseguendo perciò un risultato che gli stessi vertici societari hanno definito più che positivo.

Red Hat, che ha sede a Raleigh, ha infatti annunciato utili per 22 milioni di dollari, pari a 10 centesimi per azione. Gli analisti attendevano con ansia la pubblicazione dei nuovi dati della società, anche al fine di giudicare il lavoro di James Whitehurst, il nuovo chief executive della compagnia, che ha avuto così modo di iniziare al meglio il proprio nuovo ruolo in Red Hat.

Ricordiamo che un anno fa gli utili di Red Hat si fermarono a 20,5 milioni di dollari. L’incremento è da riferirsi soprattutto alla crescita dei ricavi, ammontanti a 141,5 milioni di dollari per il trimestre fiscale conclusosi il 29 Febbraio, che hanno rappresentato una crescita del 27% rispetto a quanto realizzato un anno fa.

Tra le società di analisi maggiormente in linea con i risultati di Red Hat c’è senz’altro Thomson Financial, che aveva predetto esattamente ricavi per 141,5 milioni e utili per 10 centesimi per azione.

Ti potrebbe interessare
Google ancora sotto l’accusa del click fraud
Software e App

Google ancora sotto l’accusa del click fraud

Una azienda statunitense porterà alla sbarra Google con l’accusa di click fraud: il gruppo AIT avrebbe infatti perso 500.000 dollari a causa di click effettuati da un unico numero IP. L’azienda chiede chiarezza e rimborso, Google tace e prepara la difesa