QR code per la pagina originale

I pesci d’Aprile in stile 2.0

,

Ebbene sì: potevano forse mancare? Certo che no, ne hanno parlato un po’ tutti e io francamente devo ammettere di essermi accorto subito di quello più evidente: il servizio di Google e Virgin assieme: Virgle, del resto, credere alla colonizzazione di Marte non è facilissimo, anche se bisogna ammettere che il servizio è realizzato benissimo e l’idea sconfina nella genialità. Ma del resto lo sappiamo: Google quando fa le cose le fa in grande.

Molto carina anche l’idea di un servizio in grado di permettere la ricerca dei contenuti sul web un giorno prima che essi vengano creati, stiamo parlando di gDay.

L’elenco potrebbe continuare a lungo, c’è chi annuncia particolari innovazioni e chi si limita a dare notizie che possano sembrare vere, chi tenta di “spararla” grossa e chi si ridimensiona tentando perlomeno di creare una parvenza di credibilità. Quest’anno di siti che hanno scherzato ce ne sono stati parecchi.

Voi ne avete scovati altri nel web? Avete trovato qualcosa di particolarmente divertente? Qualcosa in grado di rivaleggiare, in termini di assurdità, con quanto annunciato dal colosso di Mountain View?

Se siete curiosi di conoscere quali siano gli scherzi più riusciti e quelli che hanno destato maggiori risate, o hanno “ingannato” più persone sono tutti raccolti su un sito Internet: “April Fool’s Day” (in America il pesce d’Aprile ha questo nome).