QR code per la pagina originale

Causa collettiva alla Apple per i monitor dell’iMac

,

Qualche giorno fa è trapelata la notizia secondo la quale la Apple avrebbe patteggiato con i due privati che avevano intentato, nei confronti dell’azienda di Cupertino, una causa relativa al numero di colori visualizzabili dai monitor del MacBook e del MacBookPro.

E soltanto un paio di giorni fa è stata presentata presso un tribunale di San Jose, una causa collettiva contro i monitor dei sistema iMac da 20 pollici.

La Apple ha dichiarato che sia i modelli iMac da 24 pollici che quelli da 20 pollici, sono equipaggiati con pannelli LCD in grado di visualizzare “milioni di colori a tutte le risoluzioni”.

Ma sembra che i pannelli LCD dei modelli iMac da 20 pollici impieghino pannelli Twisted Nematic (TN) da 6-bit e pertanto in grado di visualizzare soltanto 262.144 colori.

Brian Kabateck, rappresentante dello studio legale che sta intentando la causa, ha dichiarato:

Apple inganna i propri clienti convincendoli ad acquistare prodotti nuovi e migliorati quando allo stato delle cose si tratta di prodotti nuovi ed inferiori. Dietro l’immagine innocente di Apple vi è solo un’azienda che cerca di trarre vantaggio dai propri clienti. Il nostro obiettivo è cercare di aiutare queste persone e assicurarci che Apple riprenda a dichiarare il vero in futuro.

Infatti le dichiarazioni della Apple sarebbero perfettamente corrette se riferite alla generazione precedente di sistemi iMac da 20 e 24 pollici i quali utilizzavano entrambi pannelli IPS a 8-bit in grado di visualizzare 16,7 milioni di colori.

Restiamo in attesa di conoscere i nuovi sviluppi della vicenda.