QR code per la pagina originale

iPhone firmware 2 beta: guida all’installazione

,

Sulle reti P2P è presente l’ultima beta del firmware 2 dell’iPhone e dell’iPod Touch. Con l’uscita del Pwnage Tool molti utenti hanno l’intenzione d’installare il nuovo firmware sui propri dispositivi. Un articolo di iPhone Atlas oltre a illustrare una guida per l’installazione mostra alcuni motivi per non farlo.

Oltre alla violazione della licenza, in questo caso aggravata dal possesso illegale del firmware, vi è un motivo nelle prestazioni. L’attuale beta è estremamente lenta e piena di bug. Ma se i contro espressi nell’articolo non vi scoraggiano, è fornita una guida per l’installazione.

Prima d’illustrarvi la guida vi è un particolare utile per alcuni sviluppatori. Per poter installare la beta 2 si usufruirà del Pwnage Tool, grazie al suo utilizzo potrete installare i software da voi sviluppati anche senza il certificato rilasciato da Apple.

La guida riguarda iPhone con firmware 1.1.4. Non vi è conferma ma probabilmente i passi seguenti sono validi anche per l’iPod Touch:

  1. Sproteggete e attivate l’iPhone con software simili a ZiPhone;
  2. Scaricate il Pwnage Tool;
  3. Mettete l’iPhone in modalità recovery. Questa modalità si attiva tenendo premuto il tasto in alto e l’home simultaneamente per circa 20/30 secondi fino a quando non appare un simbolo che indica di collegarlo ad iTunes. Nei modelli più recenti è simboleggiato da un cavo USB mentre in quelli precedenti era un punto esclamativo con un triangolo d’avviso e la scritta di collegarlo;
  4. Lanciate il Pwnage Tool e cliccate su “Browse .ipsw”. Selezionate il file iPhone OS 1.1.4 IPSW situato in ~/Library/iTunes/iPhone Software Updates per gli utenti Mac OS X oppure C:/documents and settings/[yourusername]/Application Data/Apple Computer/iTunes/iPhone Software Updates per gli utenti Windows XP oppure scaricatelo;
  5. Dopo che IPSW ha riconosciuto il firmware cliccate su “iPwner”. Aspettate che il prompt dei comandi si connetta all’iPhone, quindi eseguitelo;
  6. Una serie di testi spiegheranno passo passo le azioni eseguite. Al termine dell’operazione l’iPhone si riavvia ma con il logo dell’ananas al posto della mela classica. Se avviene vuol dire che il vostro dispositivo è “pwned”;
  7. Ora cliccate ok e poi nuovamente sul tasto “Browse .ipsw.”. Questa volta selezionate il firmware 2 (la versione beta in vostro possesso);
  8. Dopo che IPSW riconosce il file, cliccate su “IPSW Builder”. A questo punto verrà creata una versione personalizzata del file, la quale bypasserà ogni autorizzazione;
  9. Ora potete chiudere Pwnage Tool;
  10. Ora lanciate iTunes e collegate l’iPhone. A questo punto tenendo premuto il tasto opzione (shift per Win) cliccate sul pulsante “Ripristina”;
  11. Ora andate a selezionare il firmware 2 personalizzato e cliccate ok. Dovrebbe essere eseguito il processo di ripristino. Se ricevete l’errore 1602 provate a ripristinarlo.

Se la mia traduzione non è chiara o non siete sicuri di alcuni passaggi, sul sito iClarified vi è una guida visuale.

Ovviamente con questa operazione invalidate la garanzia e Webnews non si assume nessuna responsabilità per l’operazione o per eventuali problemi.