QR code per la pagina originale

Skype è il nuovo traino di eBay

La trimestrale eBay è in arrivo ed attorno al titolo si sta creando forte entusiasmo dopo mesi di andamento altalenante. Secondo Piper Jaffray il momento negativo è ormai alle spalle e Skype si configura come il nuovo traino per le azioni del gruppo

,

Nelle prossime settimane il panorama finanziario sarà profondamente modificato dai dati in arrivo dalle trimestrali dei vari gruppi quotati. In queste ore vengono diramate le prime stime degli analisti, ed uno dei gruppi maggiormente premiati sembra essere eBay. Il che è per certi versi sorprendente, viste le ultime polemiche ed il rinnovamento in atto ai piani alti dell’azienda. Ma c’è un nuovo traino che sembra farsi sentire con sempre maggior prepotenza: nonostante le voci che ne ipotizzano una prossima cessione, sembra essere Skype la divisione che più di ogni altra sortirà effetti positivi nelle casse eBay.

La nota positiva che ha acceso gli entusiasmi giunge da Piper Jaffray: «mentre il 2008 è stato un anno di transizione per rilanciare il core business di eBay, crediamo che il gruppo stia iniziando a girare l’angolo e crediamo che le azioni offrano un entry point appetibile». Le azioni, oggi in apertura a quota 30 dollari, sono viste ad un valore potenziale di 40 dollari offrendo un 30% di margine ipotetico. Il giudizio di «buy» è dunque presto spiegato: il valore attuale non riflette appieno il potenziale del gruppo e, nonostante la recessione incombente, il gruppo potrebbe presentare nella prossima trimestrale numeri importanti che riflettono un miglioramento delle performance rispetto ai mesi precedenti. Il precedente target price era stato fissato a quota 34 dollari.

Le note più positive potrebbero provenire da Skype: il client è sempre più scaricato, gli utenti collegati sono in aumento e la crescita degli introiti potrebbe raggiungere nel trimestre in corso quota +18%. Anche il marketplace di eBay, comunque, dovrebbe virare in positivo e, nonostante le polemiche e gli scioperi delle prime settimane, il cambio delle tariffe potrebbe aver sortito effetti positivi per le finanze del gruppo. Buoni i risultati attesi anche per PayPal, i cui introiti rappresentano ormai una parte decisamente consistente del flusso in entrata di eBay (il sistema potrebbe inoltre presto essere imposto a tutti gli utenti del marketplace).

Il confronto sulla trimestrale vede un introito diluito di 39 centesimi per azione contro i 33 dell’anno precedente. Gli effetti positivi sul titolo sono immediati: eBay apre in positivo e guadagna subito 2 punti percentuali in una giornata generalmente grigia per l’intero listino. Ad oggi eBay è tornato sui livelli di inizio anno, recuperando così in poche settimane tutto quanto perduto durante i primi mesi del 2008.