QR code per la pagina originale

AT&T taglia l’1,5% della forza lavoro

,

AT&T, la più grande società di telefonia statunitense, ha annunciato un taglio dell’1,5% della sua forza lavoro. L’obiettivo è recuperare 375 milioni di dollari nel primo trimestre. I licenziamenti, che riguarderanno il management della compagnia, corrispondono ad un numero pari a 4.650 dipendenti.

Il taglio annunciato si andrà ad aggiungere a quello dei 10.000 entro il 2009 che la società statunitense aveva previsto nel 2006, dopo l’acquisto del competitor BellSouth per 67 miliardi di dollari.

I risultati, del primo trimestre, sono attesi per oggi e gli analisti prevedono utili per 3,95 miliardi di dollari.

Secondo il portavoce della società, Walt Sharp, il settore che verrà ridotto di molto, sarà l’area “local phone”. Proprio questo settore si presenta in grossa crisi avendo perso solo l’anno scorso 1,6 milioni di abbonati a causa del forte successo dei servizi cable e wireless.