QR code per la pagina originale

Utili in crescita per Boston Scientifics e Qualcomm

,

Boston Scientifics ha comunicato che i suoi utili trimestrali sono più che raddoppiati dopo un forte taglio nelle spese che ha sopperito al declino previsto nelle vendite.

La compagnia con base a Natick, Massachussets, ha conseguito utili per 322 milioni di dollari, 21 centesimi per azione, durante il periodo Gennaio/Marzo 2008, contro profitti per 120 milioni di dollari, o 8 centesimi per azione, nello stesso periodo del 2007. I ricavi da vendita sono scesi leggermente, meno del previsto, giungendo a 2,05 miliardi di dollari rispetto ai 2,09 miliardi di dollari di un anno prima.

Per gli analisti il merito di questo ottimo risultato va ricercato nella volontà di Boston Scientifics di vendere alcuni asset e di tagliare circa 2.300 posti di lavoro, con una decisa conseguente riduzione dei costi di produzione.

Il produttore Qualcomm, invece, ha riportato una crescita degli utili, nel secondo trimestre fiscale, pari al 5,5%, grazie soprattutto al forte incremento nelle vendite nel periodo considerato.

Gli utili trimestrali della compagnia sono saliti pertanto a 766 milioni di dollari, o 47 centesimi per azione, contro i 726 milioni di dollari, o 43 centesimi per azione, conseguiti da Qualcomm lo scorso anno.

I ricavi sono invece cresciuti del 17,3% a 2,61 miliardi di dollari, sopra i 2,22 miliardi di dollari conseguiti lo scorso anno, e sopra anche le previsioni degli analisti pari a 2,5 miliardi di dollari.

Con questi numeri, Qualcomm ha potuto rispondere efficacemente alle recenti dichiarazioni di Texas Instruments, che pochi giorni fa non sorprese Wall Street annunciando di attendersi dei numeri di certo non straordinari per il trimestre fiscale in corso.