QR code per la pagina originale

La Svezia condanna un pirata

,

La Corte distrettuale di Linkoeping, in Svezia, ha condannato Andreas Karlsson, reo di aver condiviso, mediante reti peer to peer, a partire dai primi mesi del 2006, circa 5000 brani musicali.

Al pirata, che ha sfruttato un client Direct Connect, è stata comminata una sanzione pecuniaria pari a circa 5000 euro comprensiva ovviamente di una denuncia di carattere penale.

Addirittura i legali delle Major svedesi l’avevano accusato di aver scaricato illegalmente qualcosa come 25000 file musicali e in virtù di ciò avevano chiesto l’applicazione di una misura detentiva nei suoi confronti.

Il Tribunale svedese ha adottato invece la linea “morbida”, sostenendo nella propria sentenza che è compito del governo svedese, mediante le leggi, risolvere le problematiche legate alla pirateria e alla tutela del diritto d’autore e nel contempo, ha messo in risalto le numerose responsabilità dell’industria musicale e cinematografica che ben poco hanno fatto per trovare una soluzione al fenomeno.