QR code per la pagina originale

Qimonda all’attacco del mercato delle GDDR5

,

Il mercato delle schede video nei prossimi mesi sarà caratterizzato dall’arrivo delle nuove architetture di fascia alta recentemente presentate da nVidia e ATI, con quest’ultima già pronta al supporto delle recenti memorie video GDDR5 sulle prossime Radeon HD 4800.

Quimonda, azienda attiva nella produzione di memorie DRAM, parte subito all’attacco del mercato delle GDDR5, con una dichiarazione di Glen Haley in un’intervista a X-bit labs:

Qimonda è stata la prima azienda ad annunciare i primi sample di GDDR5 nel Novembre del 2007. Abbiamo messo alla prova la tecnologia e siamo pronti ad andare in produzione con grossi volumi già da oggi.

Attualmente la proposta di Qimonda è relativa a chip di GDDR5 da 512Mb (16Mx32) operanti alle frequenze di 3.6GHz, 4.0GHz e 4.5Ghz, realizzati con package in formato PG-TFBGA-170 (“Thin & Fine-Pitch Ball Grid Array”), caratterizzato da un maggior numero di pin rispetto al formato PG-TFBGA-136 delle GDDR3, il che denota una maggiore complessità della circuiteria delle schede che ospiteranno tali chip di memoria.

È chiaro che le GDDR5 giocheranno un ruolo cruciale nella progettazione e nella realizzazione delle schede video della prossima generazione e a tal proposito Glen Haley aggiunge:

Se guardate le memorie GDDR3 più performanti a oggi, queste arrivano a circa 2Gbit/s. Con le nostre GDDR5 siamo capaci di fornire come minimo il doppio rispetto a tale banda passante. Noi crediamo che Qimonda offra le più performanti memorie per schede grafiche. C’è una curva prezzo/prestazioni e noi siamo ben posizionati per soddisfare le richieste del mercato man mano che aumenterà l’adozione di queste memorie.

Se da un lato adesso le GDDR3 possono contare su una notevole ampiezza del bus di trasmissione dei dati, le GDDR5 hanno il vantaggio di poter operare a frequenze di clock estremamente elevate, motivo per cui si renderanno subito molto competitive con la loro banda passante rispetto alle memorie video della generazione precedente.

Attualmente nVidia non è chiara riguardo l’adozione delle GDDR5, puntando ancora su GDDR3 con una grande ampiezza di bus, al contrario di ATI che le ha già inserite nel progetto delle Radeon HD 4800.

Attendiamo i prossimi mesi per vedere sviluppi di questa “guerra” tra produttori schede video e di memorie, infatti Qimonda dovrà fare i conti anche con Hynix Semiconductor e Samsung Electronics.